PER LASCIARE I VOSTRI MESSAGGI DOVETE REGISTRARVI

Registrati! Recupera password!

 

Utente:Paolo X 28-11-22 - 12:42:01
@GIO

Il calcio non è matematica. A volte (molte volte) le cose non riescono. C'è spesso un giocatore che manca (come diceva Massimino del Catania): AMALGAMA.
Il calcio, diceva Borgo, è "una alchimia".
E lo vediamo tutti giorni anche al mondiale.
Io, semplicemente, la vedo cosi.
 
Utente:Giorgio 28-11-22 - 12:15:56
Dai quotidiani di oggi... "la Pro Vercelli si regala un "mezzogiorno di fuoco" (ieri) con furore agonistico e grande carattere".
Lo scritto mi ha fatto INCAZZARE ancora DI PIU'.
BENALOUANE, che vergogna. MAI PIU' CAPITANO!!!!
Grazie a BORTOLUSSI e PISSARDO. Mister, sui calci d'angoli evita di mettere 11 giocatori in area che si marcano tra di loro.
I giocatori che sono venuti a Novara solo per lo stipendio e per passeggiare in campo, vadano altrove.
La dirigenza NON merita certi atteggiamenti. Fuori...... gli attributi
 
Utente:Gino 28-11-22 - 12:14:05
si parla tanto di Cevoli e una certa responsabilità ce l'ha sicuramente anche lui...però in una piazza piccola come Renate aveva fatto bene che non è scontato, non credo proprio che sia l'ultima scelta della C...

la rosa costruita ha delle lacune, infatti l'attacco è sterile...per vincere i campionati devi avere un attacco che segna tanto (Toscano aveva a disposizione Evacuo, Corazza, un Gonzalez al top, Della Torre, VOGLIAMO PARAGONARLO CON QUESTO??)

chi va in campo sono i giocatori...la maggior parte delle colpe è loro...se ognuno di loro non gioca da squadra, non da il massimo, fa il compitino è difficile per un mister far la differenza...non c'è gruppo e non c'è leader tra questi giocatori...E INFATTI NON C'è ALCUNE REAZIONE a questo momento negativo dove già con con S. Giuliano, la Pro Patria, la Juve 23 si era giocato malissimo

dove trovate in questa rosa i vari Bergamelli, Freddi, Ludi, Garofalo, Buzzegoli, Faragò, Pesce Buzzegoli che aveva Toscano tutti giocatori con grande personalità leadership e le palle per vincere??

 
Utente:GIO 28-11-22 - 11:55:43
Quindi, di riffa o di Raffa, con il culo o con il cuore, ci dobbiamo prendere la B.
NON ci saranno possibilità ci costruire con calma un gruppo migliore.
Senza nasconderci, prima la capiamo tutti, meglio sarà.
 
Utente:DinoSauro36 28-11-22 - 11:54:53
@ VINC
Termino l'omelia aaffermando che il calcio oggi si regge su molte componenti: la bravura degli attori e il loro regista, i moduli, piú ancora la preparazione fisica, poichè van tutti a cento all'ora, pressano, non ti lasciano ragionare. Ma di una cosa sono convinto: come in una nazione, famiglia, ufficio, l'armonia, la comunitá d'intenti, il famoso 'squadra/spogliatoi coeso' sono alla base della buona riuscita, delle affermazioni, di tutto. In mancanza non si andrá mai da nessuna parte.
 
Utente:Sela69 28-11-22 - 11:49:07
Pero' pensare di fare la doppia promozione in soli due anni o presupponeva ben altro investimento in C (e allora magari il Presidente e' malconsigliato) oppure si deve programmare con un orizzonte temporale piu' ampio per consentire una costruzione progressiva della rosa e dello spogliatoio, oltre a consolidare la guida tecnica.
 
Utente:GIO 28-11-22 - 11:44:55
DinoS.
Bravo. Qui si ricordano tutto quello che il Pres ha dichiarato.
Tranne che , se in 2 anni nn siamo in B, molla tutto e noi veramente nemmeno a Romentino andremo a giocare.
Abbiamo solo una possibilità per cercare di calcare altri palcoscenici. Solo la B ce li potrebbe dare.
 
Utente:DinoSauro36 28-11-22 - 11:42:44
@ VINC
È bello che Cevoli sia qui da tutti considerato una brava persona. Certo non direbbe mai - come il Prof. Scoglio - rivolto ai cronisti: 'Lei, prima di fare una domanda cosí a me, deve tagliarsi i capelli (beh, a Danny non lo direbbe), farsi la barba e deve studiare un decimo di quello che ho studiato io'. Se mastica tanto o poco calcio non saprei. A Renate aveva fatto bene. Strano il curriculum degli allenatori. Prendiamo Brunetto Tedino: nel 2000 quel Novara di fichi secchi mi divertiva. È uno che insegna calcio (come Alberto Bollini). Aveva lasciato un signor Pordenone in ereditá al K. Poi a Palermo ha fallito, ora tenta di risollevare il Trento. Mah.
 
Utente:DinoSauro36 28-11-22 - 11:27:14
@ VINC
Il primo Zebi, se ben ricordo, ci aveva lasciato un'allegra brigata di giovani, il famoso lampadario e, andandosene -fu immeritatamente il primo, appena arrivato il Sig. Rullo - ebbe ancora la signorilità di suggerirci di fare poche modifiche alle lampadine. Invece la nuova proprietá, a mezzanotte e un minuto di un certo giorno, acquistó Peppino Panico e altre figurine, aumentando i costi (che Zebi aveva tagliato), sia pure con la lodevole intenzione di voler 'salire'. Ha ragione Sela: a Cesena non è andata benissimo, ma il suo ritorno fu salutato favorevolmente. Siamo in C: nwon si puó avere Sartori.
 
Utente: Vannu 28-11-22 - 11:22:11
io tra un Pres entusiasta, che magari dice e fa qualche cazzata di troppo, e uno distaccato e avulso dalla realtà, tutta la vita preferisco il primo.
Ne avessimo avute noi di gente alla Zamparini o alla Gaucci altroché.
 

 

� indietro 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 avanti �