PER LASCIARE I VOSTRI MESSAGGI DOVETE REGISTRARVI

Registrati! Recupera password!

 

Utente:TARTA ALE 21-06-19 - 14:12:44
Banchieri era giĂ  candidato a sostituire Viali prima di Sannino l'anno scorso!!
Il vecchio lo spinge dai tempi della Caratese in serie D..... Vedrete!!!
 
Utente:Palombo 21-06-19 - 12:35:50
Ecco.. Riusciranno a mettere il mister dell under 16 come allenatore della prima squadra!!! Nn ci avevo ancora pensato.. Aiutooooooo..
 
Utente:Nino 1921 21-06-19 - 12:34:38




Sela69, attendo la comunicazione ufficiale da chi mi posso fidare.

Attendo Redazione Sito, l'unico verbo.

Io posso solo dire :

FORZA VECCHIO CUORE AZZURRO
 
Utente:TARTA ALE 21-06-19 - 12:15:20
Se Banchieri vince domenica.... ridiamo!!!!
 
Utente:Sela69 21-06-19 - 12:08:38
Chi sa qualcosa parli !!!! :-)
 
Utente:Gino 21-06-19 - 11:43:32
Concordo con Palombo, con Mignani o Dal Canto ci sarebbe da leccarsi le dita...

Non ho capito invece perche' dobbiamo sempre paragonarci al Gozzano e perche' dovremmo soffiargli Asta x andare bene...

La cosa essenziale poi sarebbe annunciare uno dei 2 entro martedi x iniziare a lavorare...se annunciassimo il mister a luglio sarebbe ridicolo ed un cattivo segnale...
 
Utente:biancoblu66 21-06-19 - 11:23:36
Allenatore

Il 16 luglio 2009 diviene l'allenatore della formazione Primavera del Padova.Il 15 marzo 2011, dopo l'esonero di Alessandro Calori, gli viene affidata la guida della prima squadra biancoscudata, in Serie B, con cui debutta il successivo 19 marzo nella vittoriosa sfida contro il Pescara (2-0). Con i patavini sfiora la promozione in Serie A, perdendo la finale play-off contro il Novara.

Gli ottimi risultati ottenuti con i biancoscudati gli valgono la conferma alla guida della prima squadra. Alla fine della stagione 2011-2012, dopo aver mancato l'accesso alla zona play-off, non viene riconfermato sulla panchina della squadra. Frattanto il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano con il massimo dei voti il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie.

Il 28 gennaio 2013 viene chiamato alla guida del Vicenza, dopo l'esonero di Roberto Breda; a fine campionato non riesce a evitare la retrocessione della squadra berica in Lega Pro. Il successivo 3 luglio diventa l'allenatore dell'Unione Venezia, venendo esonerato il 20 ottobre 2014, alla nona giornata del campionato di Lega Pro.

Il 13 luglio 2015 viene nominato selezionatore dell'Italia Under-17, con cui raggiunge la fase finale del campionato europeo di categoria in Azerbaigian, venendo eliminato dopo le tre partite del girone.

Il 17 giugno 2016 passa alla guida della formazione Primavera dell'Empoli, con cui raggiunge la finale del Torneo di Viareggio 2017 persa contro il Sassuolo. Il successivo 19 giugno viene nominato allenatore della formazione Primavera della Juventus. Con i bianconeri viene eliminato agli ottavi di Coppa Italia dal Torino e nella semifinale del Torneo di Viareggio e di campionato per mano di Fiorentina e Inter.

Il 13 giugno 2018 lascia il club piemontese e lo stesso giorno diventa il tecnico dell'Arezzo.
 
Utente:parrigon 21-06-19 - 10:41:18
Caro Palombo
io sul pero non ci sono mai stato, al massimo sono stato attaccato alle "pere" ;-)))))

Comunque sia DALCANTO per me fa cagare e la sua posizione che tiene durante le partite lo dimostra.

 
Utente:DinoSauro36 21-06-19 - 09:43:14
Dalla Julia Augusta Taurinorum. Mondo Juve: dal 6 Giugno apertura 6 nuovi megastore. Soldo fa soldo (e melma fa melma). E chissenefrega: io sono ultrafelicissimissimo di tifare per una squadra a dimensione umana. FORZA NOVARA SEMPRE E DOVUNQUE. COMUNQUE.
 
Utente:biancoblu66 21-06-19 - 09:39:09
In attesa di capire se le 60 squadre aventi diritto a partecipare alla prossima Serie C si iscrivano (il 24 giugno sarà la data ultima per presentare tutti i documenti finanziari e relativi agli impianti) si fa un gran parlare della possibile sproporzione di forze e di piazze importanti fra il Girone C e gli altri due. Certamente avere ai nastri di partenza, tutte assieme, Avellino, Bari, Catania, Catanzaro, Foggia, Reggina e Ternana non è roba da poco e rende estremamente affascinante il Girone meridionale proponendo derby infuocati e sfide che si è stati abituati a vedere in ben altre serie. Ma a ben vedere anche il Girone B non sarebbe da meno con Carpi, Cesena, Vicenza, Monza, Padova, Triestina e Venezia tutte assieme appassionatamente. Si tratta di squadre e piazze che hanno poco da invidiare per tradizione, pubblico e appeal agli squadroni del Sud. Il solo Girone A, sulla carta, sarebbe meno competitivo pur contando alcune squadre di nobile lignaggio come come Piacenza o Pro Vercelli.

Ma torniamo al Girone C che, come detto, sta scaldando maggiormente gli animi e i commenti. Già a maggio il presidente dell’Avellino Claudio Mauriello lanciava l’ipotesi di una diversa suddivisione dei gironi che rendesse meno difficile il girone C (“dieci volte più difficile degli altri due”). Quale divisione non è dato sapersi, ma l’unica possibile sembrerebbe quella di un ritorno alla suddivisione est-ovest sperimentata qualche anno addietro e poi abbandonata anche per i costi enormi di trasferta. Inoltre con tre gironi da comporre sarebbe piuttosto complicata un’ipotesi del genere a meno di non voler formare un girone A di tutte nordiche (con il Po come linea di confine) e poi dividere in Est e Ovest le squadre dall’Emilia in giù. In questo caso pugliesi e calabresi potrebbero finire in un ipotetico Girone C mentre campane e siciliane in quello rendendo così meno denso di grandi nomi un unico girone.

Altre alternative però non me ne vengono in mente a meno che non si voglia prendere un paio di grandi piazze del sud (Quali? E secondo quali criteri?) e catapultarle nel Girone A e in quello B. Una soluzione piuttosto azzardata, ma non troppo campata per aria visto che lo scorso anno in Serie D vi fu una vera e propria rivoluzione nella suddivisione dei 9 gironi proprio per evitare che troppe grandi si scontrassero fra loro, che però non credo possa essere presa davvero in considerazione a meno che non siano davvero tante (e non le 2-3 che al momento sposerebbero l’idea di Mauriello).
 

 

« indietro 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 avanti »