www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 - 20:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 29a giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 30 marzo 2008 - 21:48
di Giovanni Chiorazzi

Il Novara esce indenne da un campo molto insidioso, dove i padroni di casa fino ad oggi si erano arresi soltanto al Foligno. C’è un po’ di rammarico nel pareggio finale, scaturito al termine di un prestazione che ha visto gli uomini di Mister Bellotto esprimere una buona gara, con sprazzi di gioco che forniscono continuità a quanto di buono si era osservato nel precedente impegno contro il Venezia, nonostante la partita sia risultata in definitiva scialba e povera di occasioni. 
Con Chiaretti squalificato e Sinigaglia infortunatosi all’ultimo istante, Bellotto è costretto a rivedere il reparto avanzato, affiancando alla punta barese il giovane Espinal, costretto anch’egli ad uscire per infortunio ad un quarto d’ora dal termine. 
Il predominio territoriale del primo tempo e la superiorità numerica del secondo, avrebbero dovuto essere concretizzati in maniera maggiore, ma questa volta gli azzurri si sono trovati di fronte ad una difesa ben preparata, che ha bloccato sul nascere tutte le azioni offensive di Rubino e compagni. Ma le recriminazioni per il Novara non devono riferirsi esclusivamente al risultato odierno… infatti, ciò che più rattrista per l’evidenza dei fatti non è rappresentato dalla mancata vittoria di oggi, ma dai numerosi punti tralasciati durante l’arco di tutto il campionato, alcuni in modo rocambolesco, altri a fronte di prestazioni decisamente deludenti. 
Alcune note positive giungono dalla condizione fisico atletica dei giocatori azzurri, apparsi più tonici e sempre più integrati nei nuovi schemi di Bellotto, che ad un calcio spettacolo contrappone un modulo più rigido, sicuramente meno entusiasmante da osservarsi ma di fatto più concreto nei risultati. E’ anche vero, però, che allo stadio i Tifosi ci vanno per gustare azioni spumeggianti… e di questo bisogna tenerne conto quando ci si lamenta della mancanza di pubblico nelle gare interne, oppure quando si confrontano tifoserie che possono vantare su questo aspetto. Tornando alla gara contro la Cavese, va sottolineata la determinazione del Novara a non arrendersi una volta passato in svantaggio, trovando quasi subito l’occasione di pareggiare grazie al penalty magistralmente trasformato da Amore. Pur esternando le ormai più che note defezioni in difesa, gli azzurri hanno dimostrato una maggior solidità di reparto, che fa ben sperare in vista del prossimo impegno, sicuramente molto atteso da chi si aspetta una rivincita contro la squadra di Mondonico, necessaria per cancellare il pesante passivo subito nella gara di andata. Proprio in virtù di quest’ultimo tema spero che l’orgoglio dei giocatori possa caratterizzare la gara fin dalle prime battute, trasformando in grinta e volontà ogni aspetto possibile. 
Una vittoria oggi avrebbe sicuramente alimentato maggior seguito per gli impegni futuri, ma in gioco, da adesso fino a fine stagione, c’è la necessità di concludere da professionisti, quali Ciuffetelli e compagni sono. Se verrà rispettata questa condizione, le cinque gare che mancano avranno ancora un significato molto importante; viceversa si assisterà ad un finale di campionato con il destino degli azzurri già scritto e con qualche perplessità nella squadra che il prossimo anno avrà l’onore di rappresentare il Centenario della società. 
Osservando gli altri risultati odierni, il pareggio scaturito contro la Cavese lascia ancor di più l’amaro in bocca. Il Novara infatti non approfitta dei passi falsi di Venezia, (sconfitto in casa dal Manfredonia per 1-2) e del Monza (sconfitto in casa del Sassuolo col medesimo risultato di 2-1, sebbene il gol finale dei padroni di casa sia giunto a tempo regolamentare ormai scaduto). La Cremonese, che è stata fermata sullo 0-0 dalla Pro Sesto nell’anticipo di sabato, scende così in seconda posizione e, molto probabilmente, domenica prossima verrà al “Silvio Piola” per cogliere l’intera posta in palio. Anche il Cittadella fornisce qualche segnale di cedimento, a seguito del pareggio interno contro il Lecco per 1-1, anche se ad onor del vero è corretto sottolineare come i lariani abbiano pareggiato in peno recupero e dopo una prestazione non entusiasmante. Chi sembra invece aver ingranato al meglio e puntare dritto alla zona play-off è il Foggia. Squadra tonica, brillante, veloce e concreta… l’esatto contrario del girone d’andata. Con l’importante vittoria sul Foligno per 2-0 i rossoneri si portano al quarto posto in classifica, raggiungendo proprio la formazione umbra ed il Padova, che nel derby veneto contro l’Hellas sbanca il “Bentegodi” con un pesante 3-0, costringendo gli scaligeri all’ultima posizione in compagnia della Paganese, sconfitta anch’essa dalla Ternana per 2-1. Chiude l’analisi l’incontro fra Pro Patria e Legnano, con la vittoria corsara dei lilla per 1-0, che per assurdo mantiene ancora una flebile speranza di raggiungere la zona privilegiata della classifica. 
L’ultima riflessione della giornata, doverosa per quanto accaduto, va dedicata al tifoso del Parma Matteo Bagnaresi, deceduto in un parcheggio di un Autogrill come avvenne nelle medesima circostanza del giovane Gabriele Sandri. Per una fatale coincidenza, sempre nel 12° turno della Serie A… prima nel girone d’andata ed oggi in quello di ritorno. Prima che i mass-media inizino a stravolgere l’episodio, con svariate ipotesi ed accusando, di volta in volta, chiunque possa fungere da capro espiatorio, fermiamoci soltanto un attimo a riflettere… chiunque di noi Tifosi si sia mai recato in trasferta per seguire la propria squadra, oggi avrebbe potuto essere al suo posto. Ma allora vale davvero la pena rischiare di morire, soltanto perché sostenitori di idee diverse, passioni in contrasto fra loro, rivalità definite “sportive”, ma che nulla hanno a vedere con il principio fondamentale dello sport ?
Riflessione doverosa, ma che purtroppo sarà soltanto ripetuta al prossimo episodio analogo…
Ai Tifosi azzurri non è necessario fare appelli in questo senso, per la proverbiale correttezza che li distingue: l’unica cosa da chiedere è quella di recarsi numerosi allo stadio domenica prossima, dimostrando che a Novara sono di casa soltanto passione e tifo per i propri colori.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it
R.Siena: i convocati
• le scelte per la trasferta di Novara
Conferenza Stampa Mister Banchieri
• il video di novaracalcio.com
Siena, testa alla sfida di Novara
• differenziato per Cesarini
Cambia l'orario di Novara-R.Siena
• gara posticipata di 15 minuti
12^punt. di "Azzurri in Radio"
• Rivivi la puntata


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel