www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 12 novembre 2019 - 17:06 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 24a giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 17 febbraio 2008 - 21:02
di Giovanni Chiorazzi

Il Novara riesce a battere un avversario cinico, ben disposto in campo e venuto a Novara col chiaro intento di portare a casa un risultato utile. Tuttavia emergono ancora, in maniera evidente, alcuni limiti nel gioco espresso e negli schemi adottati da Mister Bellotto. 
La partita di oggi, povera dal punto di vista dello spettacolo e condizionata da una temperatura rigida, non ha offerto spunti per analisi dettagliate, ma i Tifosi azzurri possono consolarsi, oltre che per i tre punti preziosi incamerati, anche per alcune piacevoli conferme, che restano di buon auspicio per il futuro e sulle quali il Novara dovrà impostare l’obiettivo del proprio rilancio in questo finale di campionato. 
Stiamo parlando principalmente di Raffaele Rubino, confermatosi un autentico lusso per la categoria; giocatore cardine della squadra azzurra che, in qualunque schema si sia adottato fino ad oggi, ha dimostrato grinta e determinazione da vendere. La sua personale doppietta di oggi, la prima della stagione per il giocatore, ha il pregio di valorizzare gli sforzi della squadra e ridare morale ed ottimismo ad un gruppo che deve assumere più fiducia nei propri mezzi e giocare con la necessaria serenità. Da sottolineare anche la prestazione odierna di Coletto, in gran spolvero e probabilmente ancora carico di adrenalina per l’eurogol siglato a Lecco, abile a recuperare numerosi palloni a centrocampo ed interrompere sul nascere le giocate degli avversari. Infine una nota degna di merito anche per il nuovo ingaggio Enrico Amore, al suo debutto casalingo con la maglia azzurra in compagnia di Centurioni e Berti. La sua gara ha dimostrato che, nel nuovo schema adottato da Mister Bellotto, con tre centrocampisti interscambiabili alle spalle di Rubino, non si sia dimostrata casuale la scelta della dirigenza azzurra, nell’affidarsi ad un giocatore dalla profonda esperienza come lo stesso. 
Motivo di discussione, invece, il mancato utilizzo di Matteassi dal primo minuto. Il giocatore, che è subentrato proprio ad Amore nel corso della ripresa, è apparso turbato dal fatto di partire dalla panchina, al punto che all’ingresso in campo si è notato come il suo gioco non fosse “fluido” come di consueto. Sicuramente una situazione alla quale si dovrà cercare di trovare una soluzione, per non perdere un punto di riferimento al quale il Novara deve molto per quanto offerto fino ad oggi. 
Nel complesso si può affermare che a questa squadra, manchino alcuni elementi fondamentali per concretizzare al massimo le proprie potenzialità. Di fronte ad un avversario che non è apparso trascendentale nelle manovre di gioco, si sarebbe potuto obiettivamente soffrire meno ed impostare una gara più aggressiva. In alcuni momenti della gara, specie all’inizio della ripresa, la squadra azzurra ha concesso troppo spazio agli avversari, arretrando il proprio baricentro e subendo la pressione della squadra pugliese. Un episodio già accaduto altre volte, purtroppo, nel corso dell’attuale stagione, ma che fortunatamente questa volta non ha finito per condizionare il risultato finale. La retroguardia ha manifestato gli ormai noti malesseri, che devono far riflettere in ottica futura soprattutto per la prossima stagione. Ad ogni modo è piacevole sottolineare che lo spirito della squadra sia mutato, non più arrendevole come nelle ultime gare del girone di andata. Tutti i giocatori appaiono più determinati, anche se in alcuni momenti è parsa mancare la necessaria lucidità, per impostare la gara in maniera vincente. Insomma, per adesso i Tifosi azzurri possono festeggiare per la seconda vittoria consecutiva, ma non ancora per il bel gioco… Ma è anche vero che nel calcio, in fondo, sono solo i risultati finali quelli che contano. 
La ventiquattresima giornata sorride agli azzurri, che oltre a portarsi in una zona decisamente tranquilla in classifica, (12 punti dalla zona play-out), mantengono ancora aperto il discorso di un possibile aggancio alle prime della classe, grazie anche ai risultati che di domenica in domenica stravolgono tutti i pronostici. Si comincia dal big-match fra Sassuolo e Cittadella. Favoriti sono gli emiliani, ma alla fine della contesa è la squadra veneta ad aggiudicarsi la vittoria con il minimo scarto di 1-0. Non ne approfitta la Cremonese, che si deve accontentare di un pareggio interno contro il Monza per 0-0. Quest’ultimo risultato favorevole al Novara, che si porta ad una sola lunghezza di distanza dai brianzoli. Vittoria corsara del Foligno a Cava dei Tirreni. La squadra umbra si aggiudica la vittoria per 1-0 e si dimostra come una delle formazioni più in forma del momento. Il Padova liquida facilmente la Paganese con un netto 2-0 mentre il Foggia, che ha la meglio sul Venezia sempre per 1-0, raggiunge a quota 37 punti proprio i lagunari. Il risultato più eclatante della giornata è la vittoria esterna del Lecco, per 2-0, in casa della Pro Patria. Entrambi i gol attorno allo scadere, con un’altra rete messa a segno dall’ex azzurro Max Vieri. In attesa di conoscere l’esito del posticipo fra Verona e Legnano (prossimo avversario del Novara), chiude l’analisi l’anticipo di sabato fra Pro Sesto e Ternana, conclusosi con la vittoria per 2-1 della squadra milanese.

Per gli azzurri, oggi, è giunta una vittoria importante. La consapevolezza di poter disputare il resto della stagione senza preoccupazioni, in virtù della propria posizione in classifica, potrebbe rappresentare un punto di forza maggiore per centrare ulteriori successi. Se Mister Bellotto riuscirà a mantenere alta la concentrazione e gli stimoli di tutti i suoi giocatori, nulla è ancora perduto. Ma a tutto ciò, ovviamente, deve collegarsi anche un pizzico di buona sorte, che freni le avversarie che precedono e restringa il divario da esse. Nella speranza di non dover mai rimpiangere i punti sciupati, in numerosi frangenti di questo campionato…

L’importante sarà onorare sempre la gloriosa Maglia azzurra ! 

Forza Novara ! 

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Sbraga: "Contento di aver scelto Novara"
• Classifica? "Non la guardiamo"
Designazioni Arbitrali 15°giorn.
• Cosso per OlbiaNovara
Numeri a Confronto...
• ...di Olbia-Novara
Olbia-Novara e...
• ...quel gemellaggio durato 14 anni
Barbieri e l'Italia Under 17...
• ...fuori dal Mondiale
All.Cong: Novara-Acc.Pavese S.Genesio
• giovedì pom. a Novarello
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Olbia-Novara
L' Editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel