www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 16 novembre 2019 - 14:30 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 19a giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
lunedì 24 dicembre 2007 - 00:04
di Giovanni Chiorazzi

Si chiude nel peggiore dei modi, l’anno che porterà gli azzurri verso il Centenario. Un avvenimento che consacrerà il blasone e l’onore di una Società storica come il Novara. Esattamente il contrario di quanto potuto osservare oggi contro il Padova, con una prestazione mediocre e senza alibi da anteporre come possibile scusa ad un vera e propria debacle. Certamente una sconfitta all’Euganeo, anche considerando i molti assenti, era prevedibile e non avrebbe scaturito grosso stupore, se non fosse però per come è maturata la stessa. Il risultato finale è frutto di una gara interpretata con superficialità, poca determinazione e voglia di vincere pari a zero. La molte assenze dei titolari azzurri, fra squalificati ed infortunati, non bastano a giustificare un atteggiamento troppo remissivo nei confronti dei padroni di casa ed uno spirito di rassegnazione che è parso subito evidente, quando al primo affondo pericoloso il Padova è passato in vantaggio. Dopo appena una ventina di minuti, già sotto di due reti, la squadra di Discepoli è parsa spaesata, senza un briciolo di reattività e abbandonata al suo destino. Le cosiddette “seconde linee” non hanno reso quello che, in settimana, la Societàazzurra aveva affermato potessero offrire. La formazione iniziale è apparsa troppo sbilanciata in avanti, con l’inserimento di Espinal sulla fascia, che ha di fatto portato a tre il numero degli attaccanti insieme a Sinigaglia (oggi mai in partita, sebbene rappresentasse un ex) e Chiaretti. Dalla gara di oggi si può trarre davvero poco a beneficio degli azzurri. Una certezza, ad ogni modo, la si è riscontrata. La squadra non può permettersi la contemporanea assenza di quei giocatori che, fino ad oggi, hanno rappresentato i cardini della stessa. Le risorse su cui fare affidamento appaiono davvero poche ed, in alcuni casi, legate a schemi fissi che ne riducono la pericolosità. In questa stagione gli azzurri stanno dimostrando, a fasi alterne, di non riuscire ad avere quella continuità di risultati, indispensabile per ottenere grandi successi ed ambiziosi traguardi. Nelle ultime partite, complice certamente anche un pizzico di sfortuna, i punti conquistati sono risultati insoddisfacenti, se si considerano le ambizioni societarie. Ma nonostante ciò, era sempre parso evidente in questa squadra uno spirito battagliero e quella grinta necessaria per affrontare qualsiasi avversario. Anche contro la Cremonese, dove gli azzurri persero con il pesante passivo di 4-2, si era comunque intravisto un minimo sforzo, sebbene quest’ultimo fosse sorto solo sul finire dell’incontro. Per tutta la gara di oggi, invece, il risultato non è mai stato in discussione ed alla fine, oltre ad aver perso ulteriore terreno in classifica rispetto alle avversarie, la conseguenza è quella di aver rimediato una figuraccia e di aver fornito segnali poco incoraggianti per il futuro. Asserire che non sono necessari dei rinforzi a questo organico, appare un’utopia per quanto potuto osservare. Sebbene in Società siano molti ad insistere sul fatto che non vi sia la necessità di intervenire sul mercato, specie per non alterare gli equilibri instaurati, non credo che dopo la prestazione di oggi i pareri siano gli stessi per tutti. Qualcuno analizzerà a fondo le carenze che sono emerse e, lo sperano tutti coloro che hanno il Novara nel cuore, prenderà le necessarie contromisure per cercare di rientrare in partita, senza farsi sfuggire l’occasione di giungere ad un traguardo importante già in questa stagione. Perché nell’ambito di un progetto importante, come quello che la nuova Dirigenza sta proponendoci, con la costruzione di nuove ed importanti strutture ed eventi unici per tutto l’ambiente novarese, non bisogna mai scordarsi che al centro di tutto vi è sempre ed unicamente una sola cosa: i risultati della squadra. Perdere come avvenuto oggi, in questo modo, può solo far del male al Novara Calcio. Gli altri risultati della giornata fanno scivolare gli azzurri a quattro lunghezze dalla zona play-off. In testa il Cittadella ottiene un pareggio in casa della Cavese per 1-1, mentre il Foggia riesce a sconfiggere con un sol gol al suo attivo il Sassuolo, che mantiene ad ogni modo la prima posizione in classifica. La Cremonese, contro il Verona, si deve accontentare di un pareggio esterno per 1-1, sebbene la squadra scaligera sia sempre ultima con 14 punti. Il Foligno, prossimo avversario degli azzurri e vera sorpresa del campionato, batte in casa il Manfredonia con il minimo scarto di 1-0. Il Venezia piega invece la ProSestocon il risultato di 2-1 ed il gol vittoria giunto ad un solo minuto dal termine della gara. Paganese – Lecco e Ternana – Legnano terminano con il medesimo risultato di 1-0 a favore delle rispettive squadre di casa. A chiudere l’analisi il pareggio per 1-1 fra Pro Patria e Monza, che permette ai brianzoli di raggiungere il Novara in classifica a quota 27 punti. Ora per gli azzurri, facendo dei propri errori virtù, non resta che cercare di recuperare più energie possibili ed alla ripresa del campionato dimostrare di poter reagire ad un periodo negativo, nella speranza di non dover più assistere a prestazioni come quelle odierne. Per rispetto della maglia indossata, ma anche per quei tifosi che oggi, anche a ridosso delle imminenti festività natalizie, hanno scelto di seguire la propria squadra ed incitarla nonostante le numerose assenze. In particolare a loro, la squadra (ed anche la Società), dovrà fornire la dimostrazione di non aver sbagliato nel loro gesto… tornando a vincere e a convincere !!!
Da parte mia giungano a tutti i tifosi azzurri, sportivi e non, i migliori auguri di buone feste sempre e soltanto con un unico pensiero comune a tutti noi: Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Prima Convocazione per Matteo Spada
• portiere dell'Under 17 azzurra
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:30, focus su Olbia-Novara
Prevendita biglietti Olbia-Novara
• tutte le info
Banchieri: "La squadra è cresciuta molto, avanti così"
• l'analisi del tecnico azzurro verso il match di Olbia
Azzurri in Radio con BORTOLUSSI!
• dalle 19:05 su Radio Azzurra Fm
Novara, la lieta notizia...
• ... il ritorno di Davide Bove
L'ultimo precedente di Olbia-Novara (1-2)
• le azioni salienti del match
"Il Salotto Azzurro" - puntata n° 7
• ospiti il centrocampista Schiavi e il giornalista de "La Voce" Bosetti


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel