www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 15 dicembre 2019 - 23:37 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 14a giornata (recupero)
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
mercoledì 12 dicembre 2007 - 20:51
di Giovanni Chiorazzi

Si chiude con una beffa per gli azzurri il recupero della 14° giornata, al cospetto di un avversario che ha avuto il merito di crederci fino alla fine e dimostrare che una partita si deve considerare conclusa soltanto al triplice fischio del direttore di gara. Il Novara ha, fin dell’inizio dell’incontro, patito in maniera evidente il gioco degli ospiti, basato su una serie fitta di passaggi millimetrici a centrocampo, che hanno spiazzato gli uomini di Discepoli e ne hanno frenato l’estro e la fantasia dimostrata a Sassuolo. Sebbene il pareggio alla fine rispetti un risultato tutto sommato giusto, rode in maniera particolare subire il gol che fissa il risultato finale al termine di un recupero generoso concesso dall’arbitro, (ben cinque minuti), dopo essersi visto negare un clamoroso rigore e a seguito di numerose occasioni favorevoli nel chiudere anticipatamente la contesa. La stanchezza fisica di alcuni giocatori, aggravata dall’aver giocato la partita precedente in condizioni al limite dell’impraticabilità, ha sicuramente influito nell’incontro odierno, ma non può costituire un concreto alibi, in funzione del fatto che lo stesso concetto valeva anche per gli ospiti. Resta semmai la certezza di aver affrontato un avversario insidioso, che attraversa un ottimo stato di forma e la cui posizione in classifica non rispetta il reale valore di quanto potuto osservare oggi. In sostanza si può affermare che il pareggio scaturito, sia frutto in egual misura di un’interpretazione errata da parte degli azzurri nell’affrontare l’incontro e di una grande prova di carattere della Pro Sesto, apparsa obiettivamente più dinamica. Va senza ombra di dubbio sottolineato, però, come la cattiva sorte accompagni costantemente gli azzurri nel corso di questa stagione: ben due delle tre sostituzioni oggi effettuate, sono frutto di cambi obbligati per sostituire giocatori infortunati: prima Chiappara e poi Ciuffetelli, sostituiti rispettivamente da Bresciani e Brizzi, hanno infatti dovuto lasciare il terreno di gioco anticipatamente, creando a mio avviso uno squilibrio allo schema tattico impiegato. Si conclude in questo modo il girone d’andata del campionato, con qualche rammarico per alcuni punti persi durante il cammino e, soprattutto, per come ciò sia avvenuto. Al cospetto di un pubblico che, per essere una giornata lavorativa non era poi così scarno, il Novara ha dimostrato la necessità di registrare qualcosa nel proprio gioco, partendo dalla difesa, dove qualche rinforzo a Gennaio potrebbe diventare fondamentale per centrare traguardi importanti. Note più che positive, invece, giungono da Raffale Rubino, autore della prima rete azzurra dell’incontro, che si porta a ben otto centri personali. Capocannoniere del girone, se non si considerano i gol segnati su rigore, Raffaele (oggi alla sua centesima presenza in maglia azzurra) si sta dimostrando un vero punto di forza nello scacchiere azzurro. Solite liete conferme anche da Fabio Gallo, le cui giocate a centrocampo illuminano sia gli attaccanti che gli esterni e da Lorenzini, la cui duttilità rappresenta sicuramente un valore aggiunto per tutta la squadra. Del Novara di oggi si possono apprezzare la volontà e lo spirito di sacrificio, non la concentrazione e la grinta che sono state meno evidenti rispetto ad altri precedenti. Ad ogni modo è inutile recriminare su quanto successo, meglio fare virtù degli errori commessi e cercare un pronto riscatto già dal prossimo impegno interno contro la ProPatria, che sia di buon auspicio nell’inizio del girone di ritorno e dimostri come quella di oggi possa considerarsi soltanto un episodio negativo e non uno stato precario di forma. In attesa di conoscere il risultato del posticipo di questa sera fra Padova e Foggia, la classifica non offre grosse modifiche rispetto alla giornata precedente, frutto anche dei ben sette pareggi su otto gare disputate. Cinque partite concluse sul risultato di 0-0 (quelle fra Lecco - Verona, Legnano - Cavese, Manfredonia – Cremonese, Monza –Venezia e Paganese – Pro Patria), ed una sul risultato di 1-1, quella tra Foligno – Sassuolo, con la squadra di casa abile a pareggiare quasi allo scadere. Ne approfitta, pertanto, solo il Cittadella, che espugna il campo di Terni per 2-1 con un gol all’ultimo minuto del tempo regolamentare. In virtù dei risultati emersi, la classifica consacra “campione d’inverno” la coppia Cremonese - Sassuolo a 34 punti, seguite dal Cittadella ad un solo punto di distanza. Il Novara mantiene otto lunghezze di stacco dalla vetta, ma un solo punto dalla zona play-off. In coda alla classifica Verona e Lecco si lasciano alle spalle la Ternana, che diventa il nuovo fanalino di coda. Certamente, analizzando la giornata nel suo complesso, la mancata vittoria di oggi rappresenta un’occasione sprecata per gli azzurri, di recuperare terreno nei confronti delle avversarie che precedono in classifica, ma si deve dar modo alla squadra di fornire il doveroso riscatto, che ridoni serenità all’ambiente e possa rappresentare l’inizio di una serie positiva di risultati. Nella speranza, però, che umiltà, concentrazione, grinta e un pizzico di cinismo ritornino alla svelta… specie perché il prossimo avversario è uno di quelli contro i quali vorresti sempre ottenere il massimo. Quella Pro Patria che nella gara di esordio era riuscita a battere  gli azzurri, che pur giocando una discreta gara subirono il gol decisivo allo scadere dell’incontro. Quale ottima occasione di vendicarsi, se non quella che si propone domenica prossima ? La speranza è quella che gli infortuni subiti oggi non siano gravi e che Discepoli possa contare sul numero maggiore di giocatori a sua disposizione e, da tifoso, che possa tornare al “Silvio Piola” quel calore e quell’affetto che incoraggia i nostri giocatori e li sprona a dare sempre il massimo per la gloriosa maglia azzurra che indossano. Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-R.Siena
Le parole del DS Moreno Zebi...
• al termine della gara
L'analisi di mister Banchieri...
• ...nel post gara (il video)
Novara-R.Siena 4-0: il tabellino
• i numeri del match
Novara-R.Siena 4-0: la cronaca del match
• le azioni salienti dell'incontro
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel