www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 - 20:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 15a giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 25 novembre 2007 - 23:16
di Giovanni Chiorazzi

Finisce con un pareggio la difficile partita contro il Foggia. Un punto prezioso sia per la classifica che per il morale di tutto il gruppo, anche oggi costretto a giocare con importanti assenze quali Matteassi e capitan Ciuffetelli. La gara inizia subito con i padroni di casa ben disposti in campo ed abili nelle manovre di gioco. Fin dalle prime battute dell’incontro, è risultato evidente un notevole agonismo da parte di entrambe le compagini. Gli azzurri hanno retto bene l’onda d’urto dei pugliesi, che a fronte di una gara ben impostata non sono mai riusciti a trovare, (fortunatamente),  l’azione che sbloccasse la gara. Dall’altra parte, invece, gli uomini di Mister Discepoli hanno disputato una gara attenta, con segnali di conferme positive da parte di tutta la retroguardia azzurra. Non era facile tornare a giocare con serenità dopo la debacle di Cremona, né tantomeno cercare un riscatto in uno stadio come quello di Foggia, la cui tifoseria è sicuramente lodevole di altri scenari per il tifo e la passione oggi dimostrati. Ed invece il Novara è riuscito a cogliere, non senza qualche obiettiva sofferenza, un risultato che mantiene accese le speranze di raggiungere un traguardo importante. Analizzando più attentamente la gara si potrà osservare che il Foggia ha scelto, sin dall’inizio, di applicare uno schema molto offensivo, che ha di fatto costretto gli azzurri a restare coperti ed affidarsi ad un gioco di rimessa, sfruttando le veloci ripartenze che scaturivano dalle azioni sprecate dei padroni di casa. Questo almeno fino all’episodio che ha portato il direttore di gara all’espulsione di Plasmati, che se fino ad allora aveva creato qualche grattacapo alla difesa azzurra, vanifica il tutto con un intervento inutile, quanto pericoloso, ai danni di un giocatore del Novara. Le buone prestazioni di Lorenzini e Ludi sono di buon auspicio per il futuro, nella speranza che anche Morganti, oggi presente in panchina ma non in perfette condizioni, possa tornare a completa disposizione. Una nota particolare va invece osservata per Maggiolini, che conferma il suo ottimo stato di forma già intravisto contro la Cremonese, dove il giocatore era risultato uno dei pochi a convincere. Per i due attaccanti azzurri partiti come titolari, la gara di oggi ha sicuramente rappresentato un qualcosa di particolare: Rubino, pugliese d’origine, seppur non di Foggia e Chiaretti, prelevato proprio dalla squadra rossonera ad inizio stagione, dal quale i tifosi azzurri avrebbero volentieri voluto il classico “gol dell’ex”. Alla fine ciò che conta è che il Novara sceso in campo oggi, oltre ad apparire sicuramente più solido rispetto all’ultimo incontro, abbia dimostrato una giusta dose di umiltà ed un grande spirito di concentrazione, che hanno permesso di raccogliere un pareggio da non screditare assolutamente. Rispetto alla gara amichevole, che aveva visto contrapporsi le due squadre ad inizio di questa stagione, il Novara ha dimostrato ampi margini di miglioramento, che non pongono paragoni sotto nessun punto di vista. Il rammarico resta quello di aver affrontato la squadra pugliese in un momento di grande lucidità e condizione, (avvalorato dal netto successo nel derby contro il Manfredonia) e non ad inizio campionato, dove il Foggia pareva subire qualche smarrimento, dovuto forse al posizionamento in un girone con molti avversari “nuovi” rispetto ai consueti e già conosciuti del Sud. Da segnalare, infine, un gesto molto significativo, in un momento in cui il calcio viene accusato di ogni sorta possibile di colpe: il fair-play dimostrato da tutta la squadra azzurra, che a fronte di un’errata interpretazione arbitrale nel concedere una punizione all’interno dell’area pugliese, ha avuto il pregio di far notare al direttore di gara il suo sbaglio. E non si dica, poi, che il calcio è una disciplina in cui manchi sportività. Nella consueta analisi della giornata spiccano risultati sorprendenti. Si comincia da una delle due capoliste, il Cittadella, sconfitto sul proprio campo dal Monza, con un gol subito a soli cinque minuti dal termine. Pareggio interno invece per il Sassuolo contro il Legnano, con un 2-2 che premia la squadra lombarda, abile a recuperare per ben due volte lo svantaggio subito. Ne approfitta la Cremonese di Mondonico, che sembra essersi abbonata al “poker”. Dopo gli azzurri, infatti, è il Foligno ad essere sconfitto con un pesante 4-0 e con altri due gol di Temelin (stavolta, però, su calcio di rigore). Il Venezia liquida la pratica Ternana con un secco 2-0 casalingo, mentre il Padova subisce una battuta d’arresto in casa della Pro Sesto per 2-1, con due gol dei lombardi sul finire di gara ed un ribaltone ormai impossibile da immaginarsi. La ProPatriainfligge una pesante punizione al Manfredonia, con un punteggio di 3-0 che non lascia adito a dubbi sull’andamento della partita. Infine la vittoria netta della Cavese sul Lecco, con il risultato di 3-0, che aggrava la posizione in classifica dei blucelesti. In attesa di conoscere il risultato del posticipo di domani, fra il Verona (prossimo avversario del Novara) e la Paganese, possiamo affermare che il campionato continui ad essere avvincente ed aperto a qualsiasi pronostico, a dimostrazione che i valori delle squadre siano quasi tutti sullo stesso piano. Un’occasione in più, per gli azzurri, di confermare i propri mezzi, magari tornando al successo già nel prossimo impegno contro un avversario di prestigio. A noi tifosi non rimane che restare uniti attorno alla squadra e, se ce lo permetteranno… dimostrare con tutti i mezzi a nostra disposizione il nostro attaccamento per i colori azzurri. Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it
R.Siena: i convocati
• le scelte per la trasferta di Novara
Conferenza Stampa Mister Banchieri
• il video di novaracalcio.com
Siena, testa alla sfida di Novara
• differenziato per Cesarini
Cambia l'orario di Novara-R.Siena
• gara posticipata di 15 minuti
12^punt. di "Azzurri in Radio"
• Rivivi la puntata


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel