www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: giovedì 12 dicembre 2019 - 19:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 12a giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 04 novembre 2007 - 22:44
di Giovanni Chiorazzi

Un Novara dal duplice volto quello intravisto contro la Cavese, squadra che contrariamente alla posizione occupata in classifica ha fornito una discreta prestazione, sebbene siano stati davvero tanti gli episodi in cui i giocatori campani abbiano optato per un gioco passivo, con perdite continue di tempo e falli sistematici ad interrompere il gioco. Durante la prima frazione di gara gli azzurri hanno evidenziato chiari segnali di stanchezza e poca reattività; neppure dopo il gol subito a freddo, nei primi minuti dell’incontro, gli azzurri sono apparsi in grado di abbozzare un contrattacco che creasse seri pericoli alla retroguardia avversaria. Solo con l’inizio della ripresa si è potuti, finalmente, tornare a vedere il consueto gioco grintoso e determinato che ha più volte, nel corso di questa stagione, caratterizzato le partite del Novara. Complice forse l’espulsione per i campani sul finire del primo tempo, oppure l’orgoglio nel volersi riscattare dopo la sconfitta di Venezia, gli uomini di Discepoli hanno cercato di reagire provando a superare una squadra che, a seguito dell’inferiorità numerica, ha chiuso tutti gli spazi possibili rinunciando al gioco brillante fino ad allora dimostrato, per limitarsi a pericolosi contropiedi a seguito delle tante occasioni favorevoli agli azzurri. Un’occasione sprecata per cercare di mantenere il passo delle dirette rivali, ma soprattutto deludente per come sia maturato il punteggio finale, frutto di un primo tempo scellerato, dove si è fornito troppo spazio agli ospiti e non si è mai imposto il proprio gioco.

Ad onor del vero va detto anche che non sia facile giocare tre partite nell’arco di soli otto giorni: la stanchezza fisica avrà sicuramente influito nella prestazione di oggi, ma discorso analogo vale anche per i giocatori della Cavese, abili ad impostare una gara sul piano fisico e fortunati nel trovare il gol quasi subito. Troppo tardiva la pur bella risposta di Ciuffetelli e compagni, che ha premiato solo in parte, con il raggiungimento del pareggio, gli sforzi profusi nel tentativo di correggere una gara mal impostata. Forse un pizzico di fortuna in più avrebbe comunque gratificato gli azzurri, che non sono riusciti a concretizzare le tante occasioni create, come già avvenuto numerose volte nel corso di questo campionato. Alla fine dei conti, purtroppo, a rimetterci maggiormente è proprio il Novara, che scivola al settimo posto in classifica e spreca l’occasione di portarsi a ridosso delle prime tre posizioni. Che cosa non sia funzionato oggi, almeno durante il primo tempo, è difficile stabilirlo. Una serie di episodi che fanno ridimensionare i progetti ambiziosi di inizio stagione, ma che possono fungere da importante stimolo a migliorarsi e cercare di cogliere successi inaspettati. Qualche considerazione, ad ogni modo, la si può trarre: con il consueto schema adottato i due esterni, Matteassi e Chiappara, si trovano ad esaurire ben presto le proprie forze, complice il gran lavoro di rientro sulle fasce quando è necessario difendere. Sarebbe utile stabilire se un modulo dal potenziale così offensivo, non possa prevedere mosse alternative o inserimenti in corso di partita. Un dubbio resta poi nell’aver inserito troppo tardi una terza punta, al cospetto di un avversario in dieci uomini per tutto il secondo tempo. Forse ci si è preoccupati di più nel non scoprirsi, limitando però in questo modo le giocate offensive che sarebbero potute scaturire. Infine troppe palle lunghe: con un simile stile di gioco, gli ospiti sono stati avvantaggiati nel coprirsi, spazzando il pallone dalla propria area e limitando i pericoli. La miglior medicina sarà la consueta in casi come questi: tornare subito al successo ritrovando, se possibile, anche quell’estro e quella fantasia che sembrano in alcuni momenti svanire completamente dal gioco degli azzurri. Nell’analisi della giornata, il Cittadella frena la sua corsa impattando in uno scialbo 0-0 in casa del Lecco, mentre il Sassuolo coglie un entusiasmante pareggio per 2-2 in casa del Monza, dopo essere passato in svantaggio di due reti. Il Padova liquida senza mezzi termini la pratica “Verona”, con un secco 3-0 interno, che relega gli scaligeri all’ultima posizione in classifica, a seguito dell’altro pareggio a reti bianche fra Paganese e Ternana. La Cremonese, prossima avversaria degli azzurri, trova la vittoria contro la ProSestoper 3-2 solo a due minuti dal termine, scavalcando in classifica gli azzurri a quota 21 punti. Segnali di conferma per il Foligno che s’impone per 1-0 contro il Foggia davanti al pubblico amico, mentre la vera sorpresa della domenica resta la sconfitta di misura del Venezia per 2-1 in casa del Manfredonia. A Legnano, la Pro Patria coglie una vittoria roboante per 0-3, che innesca una serie di tafferugli fra le due tifoserie, con il necessario intervento di numerose Forze dell’Ordine per riportare la calma. Ora per gli azzurri si prospetta un momento delicato, nel quale trovare le necessarie conferme a stabilire il potenziale a propria disposizione. Il prossimo impegno contro la Cremoneserappresenta già un duro banco di prova, ma non sarebbe certo la prima volta che il Novara superi brillantemente un ostacolo di rilevante importanza. L’obiettivo è ritrovare la fiducia nei propri mezzi, ricordando sempre che alle spalle di questa squadra è presente una società solida e ben funzionale. L’ultima postilla vorremmo rivolgerla agli addetti al servizio pubblico dello stadio “Silvio Piola”: Se la legge è uguale per tutti, ci potreste spiegare perché inesorabilmente, (e mai come quest’anno, viste le numerose squadre del Sud), ci tocca osservare curve ospiti che espongono striscioni, fumogeni e bandiere, mentre ai ragazzi della Curva Nord è proibito addirittura indossare magliette con scritte considerate “censurabili”, da zelanti tutori dell’ordine ? Anche in questo caso, malafede a parte, viene da pensare: “due pesi, due misure”.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Verso Novara-R. Siena
• Il punto sugli azzurri
Mi ricordo quella volta che…
• 3 dicembre 1989: Novara-Siena 1-1
Decisioni Giudice Sportivo
• Pogliano squalificato per 1 giornata
"Azzurri in Radio", giovedì 12 Dicembre
• tanti ospiti per la penultima puntata del 2019
Nardi: "Robur mai ko in trasferta? Siamo qua per sfatare miti"
• centrocampista ospite a Salotto Azzurro
Robur, differenziato per Cesarini
• Fonte: tuttosienacalcio.com
Novara-Siena tra flashes e ricordi
• di Gianfranco Capra
Numeri a confronto...
• ...di Novara-R.Siena


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel