www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: lunedì 11 novembre 2019 - 14:28 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

’Ndua ’nduma... Bergamo (Albinoleffe)
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
giovedì 24 marzo 2011 - 15:03
di Luca Armilli

La partita contro l’Albinoleffe verrà giocata in uno stadio che ci ha già visto protagonisti, recentemente, contro la capolista Atalanta.
Abbiamo così deciso, per rendere la rubrica più utile ai “trasfertisti”, di riproporre storia, piatti tipici e stadio della città di Bergamo. Ovviamente la presentazione della squadra e della tifoseria saranno invece riferite all’avversario di domenica. Forza ragazzi !!!

La squadra
: L’Albinoleffe nasce nel giugno 1998 dall’unione di due società: l’ “Albinese Calcio” ed il “Calcio Leffe”.
Inizialmente come sede per le partite casalinghe venne scelto lo stadio “Carlo Martinelli” di Leffe. Poi, a seguito della promozione in serie B, la squadra abbandonò lo stadio locale per disputare i propri mach casalinghi a Bergamo, più precisamente nell’impianto “Atleti Azzurri d’Italia”.
I tifosi azzurri con più memoria per i precedenti storici, ricorderanno diverse sfide proprio tra il Novara ed il Leffe. L’ultima nella stagione 1997, quando entrambe le compagini militavano nel girone A della serie C2; in quella circostanza, dopo una deludente stagione, finimmo il campionato poco sopra i nostri prossimi rivali. Per la precisione al dodicesimo posto, rispetto al loro quindicesimo.
Dal 1938, anno della sua fondazione, il Leffe giocò 9 stagioni in serie professionistica, alternandosi fra C1 a C2; 12 invece i campionati in serie D. Per il resto, di questa umile società calcistica, si ricordano solo stagioni disputate nelle serie regionali minori.
I colori della casacca dell’attuale Albinoleffe sono pressoché uguali alle maglie di Leffe ed Albino: un blù-celeste molto chiaro.
Attualmente, dalla stagione 2003-04, la società bergamasca si trova in serie B; da registrare l’impresa sfiorata nel 2007 di centrare una promozione che sarebbe passata sicuramente alla storia, quando la squadra bergamasca ebbe l’occasione di disputare i play-off spareggio contro il Lecce. Vinsero i pugliesi la doppia sfida, imponendosi fuori casa 1-0 e pareggiando al ritorno, assicurandosi così il ritorno nella massima serie.

La città
(che ospiterà l’evento): L
’attuale provincia bergamasca era popolata dagli Orobi, una popolazione d’origine gallica che si sarebbe insediata nel territorio scacciando con la forza gli etruschi.
Il nome attuale della città deriverebbe dalla lingua germanica, Berg-Heim, ovvero “abitanti delle montagne”.
Divenne un importante comune romano, tanto che essendo situata sulle principali rotte dei barbari per arrivare a Roma, venne spesso attaccata e distrutta, prima dai Goti, poi dai temibili Unni di Attila ed infine dai Longobardi.
Nell’epoca romana, come in tantissime altre città, apparvero i primi cristiani tra cui Sant’Alessandro che, secondo la leggenda, venne trucidato e decapitato pubblicamente, diventando il patrono cittadino, tutt’oggi molto sentito e festeggiato il 26 agosto.
Chi visita Bergamo non può fare a meno di non vedere “città alta”, edificata sopra una collina durante la dominazione veneziana. Dopo la scoperta dell’America, Venezia iniziò la lunga decaduta commerciale dopo anni di gloria, così si concentrò con i commerci terrestri con il centro Europa. Per questo motivo Bergamo rivestiva un ruolo importantissimo, soprattutto vista la vicinanza con Milano, occupata dai rivali spagnoli. La fortezza, una volta finita, aveva una vinta muraria lunga 6.200 metri, con quattro splendide entrate cittadine, ad oggi ancora in perfette condizioni. Attualmente la città conta 119.000 abitanti.


I piatti tipici (della città che ospiterà l'evento): Preparati con pasta fresca e ripieni di carne, i “casoncelli” sono indubbiamente il piatto tradizionale e principale della città. Altra prelibatezza in cui gli abitanti locali si identificano è la polenta, in particolare la “polenta e osei”.
Per i dolci la più famosa torta locale è la torta “Doninzetti”, dedicata al grande musicista bergamasco Gaetano Donizetti; ha una forma di ciambella ed è spolverata da zucchero a velo.
La zona è da sempre fonte di ottime qualità vinicole, tanto che nell’antico borgo di San Lorenzo pare sia sorto in passato persino un tempio a Bacco.
Il vino migliore è il “Valcalepio”, che si trova sia bianco che rosso ed entrambi si abbinano perfettamente alle altre pietanze locali.


Lo stadio (della città che ospiterà l'evento)
: Creato nel 1928, in onore di un giovane fascista deceduto nei moti che precedettero il regime, conteneva solamente 12.000 posti, anche se in casi straordinari la capienza poteva essere aumentata sostanzialmente.
Al momento può contenere circa 27.000 posti.
Per arrivarci è necessario uscire dall’autostrada ed imboccare la circonvallazione seguendo le indicazioni per “Valli di Bergamo”. Alla rotonda sarà sufficiente proseguire seguendo l'indicazione “stadio” e proseguire per Viale Giulio Cesare.

La tifoseria
: Tutto iniziò nel 1982 quando il Leffe conquistò la Coppa Italia di serie D; in quell’occasione, infatti, centinaia di leffesi giunsero con bandiere e tamburi a sostenere la propria squadra e, in preda all’entusiasmo, fondarono il “Club Bianco-azzurro” che iniziò a presenziare in casa ed in trasferta.
Per vedere un gruppo prettamente ultras, invece, è necessario attendere fino al 1984 quando comparve per la prima volta lo striscione “FREAK BOYS”, spalleggiati 4 anni dopo la loro nascita da un altro gruppo, i “TOTAL KAOS”.
Si narra che quelli fossero gli anni migliori della curva del Leffe, che col passare degli anni vide gruppi sparire (i “Total Kaos” ad esempio) ed altri nascere come gli “Eagles” ed i “Leffe Kaos”.
La stagione calcistica del 1994 rimase storica per la tifoseria  della Val Seriana; venne ufficializzato infatti il gemellaggio con gli Ultras della Pro Sesto, un sodalizio tra l’altro ancora in vigore dopo più di quindici anni.
Arriviamo al fatidico anno 1998 dove Albino e Leffe si unirono fra loro. La tifoseria non prese bene questa unione, tanto che i “Freak Boys” decisero lo scioglimento del gruppo. 
Iniziò quindi una nuova era del tifo leffese, che decise di rappresentarsi dietro lo striscione “Ultras Leffe”, coordinati da un sottogruppo di ragazzi più giovani, i “Nuova Guardia AlbinoLeffe 1998”.

Luca Armilli

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
All.Cong: Novara-Acc.Pavese S.Genesio
• giovedì pom. a Novarello
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Olbia-Novara
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-Como
La gioia di Bortolussi in mix zone
• (il video dell'intervista)
L'analisi di mister Banchieri...
• ...nel post gara
Un (doppio) Bortolussi da 3 punti
• Una doppietta del bomber azzurro liquida il Como
Novara-Como 2-1
• Il tabellino dell'incontro
Novara-Como: le formazioni ufficiali
• le scelte di Banchieri e Banchini


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel