www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: venerdì 17 gennaio 2020 - 18:55 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

’Ndua ’nduma... Grosseto
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
mercoledì 02 febbraio 2011 - 11:43
di Luca Armilli

“Va, Novara va... Noi dagli spalti incoraggiam... la nostra squadra che farà, della vittoria una realtà ! Va, Novara va... I fedelissimi noi siam... e ti cantiamo la canzone dei nostri cuor, Novara gol, gol, gol” !

Diamo retta al nostro inno, restiamo fedeli ai nostri colori e sosteniamoli in questa trasferta in terra toscana !!! Forza Novara !!!

La squadra: nel 1912 nasce la prima squadra di calcio cittadina denominata “Unione Ginnico Sportiva Grossetana”.
Inizialmente i colori della casacca sono il bianco e il nero. Nel 1927 avviene la fusione con il “Club Sportivo Grossetano”, dando vita alla nuova società “Unione Sportiva Grosseto”, che adotta i colori cittadini bianco-rossi.
La squadra grossetana  gioca la maggior parte della stagioni calcistiche nella terza serie, ben 36 anni tra C1 e C2.
La grande svolta avviene nella più recente annata 2006-07 quando la compagine toscana riesce a classificarsi prima nel girone A delle ex serie C1.
Il nostro Novara si posiziona invece 12esimo.
Il Grosseto, proprio all’ultima giornata contro il Padova e grazie al goal dell’italo-australiano Carl Valeri, si aggiudica la prima serie B della sua storia.
Il primo anno in serie cadetta troviamo i toscani in 13esima posizione, mentre l’anno successivo riusciranno perfino ad approdare ai play-off spareggio per la serie A contro i livornesi che, dopo un 2-0 casalingo, si dovranno arrendere ad una sconfitta per 4-1 nella gara di ritorno, davanti ad un pubblico caldissimo su entrambi i fronti.

La città: con poco più di 80.000 abitanti Grosseto è la principale città della Maremma, uno splendido territorio che sorge tra la Toscana ed il Lazio, famoso nel mondo per la sua incontaminata e selvaggia bellezza naturale.
Il dizionario cartografico la definisce in questa maniera: “Città forte, non grande; ben murata e difesa da sei bastioni e da una rocca con due sole porte, una che guarda la terraferma, l'altra dalla quale si esce verso il mare”.
Fondata dagli etruschi e sviluppata dai romani, Grosseto iniziò a crescere in contrapposizione alla decadenza del vicino e più antico insediamento etrusco, corrispondente all’attuale paese toscano di nome “Roselle”.
La città è una delle poche in Italia a poter vantare cinte murarie ad oggi quasi integre, vantando splendidi bastioni e antiche porte d’ingresso nelle proprie mura.
Sull'origine del nome vi sono diversi pareri: in molti sono convinti potrebbe riferirsi alla presenza di un bosco di “grosse” piante nella zona.
Il simbolo della città è un mitico animale alato di origine etrusca, un grifone con spada in mano su sfondo rosso.

Piatti tipici: la cucina maremmana è indubbiamente una delle migliori in Italia.
Il “primo” più famoso è l’acquacotta, una minestra di soffritto di cipolla sedano e pomodoro, allungato con l’acqua e insaporito con peperoncino. E’ uno dei piatti più antichi e poveri della zona e viene servito su fette di pane casereccio.
Per chi vuole invece un tipico secondo piatto, la scelta non può non ricadere sulla carne di cinghiale: cucinato in svariati modi, ma il più famoso e caratteristico è quello in umido.
Per accompagnare in particolar modo la carne, famoso il “Montecucco”, un rosso giovane che essendo di origine biologica, non viene praticamente trattato e si può apprezzare in tutti i suoi profumi.

Lo Stadio: iniziato a costruire nel 1956 è stato inaugurato nel 1960 con una partita valida tra Italia e Francia, mach finito sul risultato di 1-1. 
L’impianto è dedicato ad un mai dimenticato idolo grossetano, Carlo Zecchini, un attaccante che si è fatto amare con la maglia bianco-rossa negli anni ‘70.
Il progetto originario era di costruire uno stadio per ospitare 12.000 persone, 10.000 con posto a sedere e 2.000 in piedi. A causa delle nuove restrizioni in materia, la capienza attuale è stata ridotta a soli 9.988 posti.
Nel 2007, con la salita in serie B della squadra, lo stadio è stato sottoposto ad interventi urgenti, rifacendo integralmente spogliatoi e settore ospiti ed aumentando la capienza della curva dei tifosi di casa.
Per raggiungere l’impianto, percorrendo la SS1 Aurelia, è sufficiente uscire a “Grosseto Sud” e seguire per circa due chilometri l'indicazione “Stadio - Tifosi ospiti”.
Dalla stazione, invece, lo stadio dista solo una decina di minuti a piedi.

Tifoseria: gli “Ultras Grosseto 1997” sono nati dall’unione di tre gruppi storici: gli  “Eagles 1981”, primo gruppo ultras nella curva del Grosseto, i “Boys”, fondati nel 1989 e la “Brigata Pacciani” creata nel 1993. Questo progetto durerà fino al 2006, quando il gruppo prenderà la decisione di sospendere ogni attività in curva fino a tempo indeterminato.
Particolare lo stile che ha accompagnato per tantissimi anni la tifoseria toscana: al posto degli striscioni sono stati utilizzati tanti stendardi, in particolare bianchi con croce rossa (sullo stile della bandiera inglese), regalando un effetto di una curva molto compatta ed organizzata.
Storico lo striscione “Francesca e Viviana”, due ragazze venute a mancare prematuramente in un tragico incidente stradale, proprio mentre seguivano la loro squadra in trasferta. Il loro ricordo è sempre rimasto vivo e lo stendardo è stato appeso in ogni stadio anche dopo l’auto-sospensione del gruppo, fino alla stagione scorsa, dove per motivi legati ai controlli all'ingresso dello stadio (?), non venne più fatto passare in quanto considerato “non autorizzato”.
Un altro gruppo molto compatto, che vanta anche un bandierone vistoso e personalizzato, sono gli “Over 33”: fondati nel 2002, vantano nelle proprie fila diversi personaggi tra i più in vista della curva grossetana.
Gemellaggio molto sentito con gli “Ultras Figheters Viareggio”, nato nel 1989 in uno spareggio contro la Sestese.
Rivalità con Siena, Rimini (nata in particolare durante i play-off del 2003), Poggibonsi, Latina, Frosinone e Sangiovannese.
Proprio contro quest’ultima apparve un simpatico striscione nella stagione 2005-06, in riferimento al nuovo gemellaggio stipulato dai loro rivali: “Dopo Poggibonsi anche con Pavia… questo è il livello della tua tifoseria”.

Luca Armilli

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Azzurri in Radio con Piscitella!
• rivivi la 15^puntata
Acquisti/Cessioni
• le operazioni azzurre della sessione invernale
Ufficiale: Visconti al Pontedera
• cessione a titolo definitivo
Novara: il nuovo organigramma
• tutte le cariche societarie
Azzurri in Radio con PISCITELLA!
• questa sera dalle ore 19:05
Novara: per l'attacco piace Cisco
• imminente, invece, l'addio di Gabriele Capanni
Verso Lecco-Novara: il punto sugli azzurri
• qualche problema a centrocampo per mister Banchieri
Designazione Arbitrale
• scelta la terna di domenica pom.


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel