www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 18 febbraio 2020 - 19:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

L'avversario di turno: il Frosinone
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
venerdì 10 dicembre 2010 - 07:58
di Luca Paletti

Il Novara giunge alla delicata sfida del “Matusa” di Frosinone, dopo il successo netto e convincente di sabato scorso, di fronte al pubblico amico, contro la squadra del Crotone.

Lo stadio della formazione laziale dispone di un impianto che può contenere 9.680 persone (meno del nostro “Silvio Piola”). Costruito nel 1932, ha di recente (nel 2006) subito importanti ristrutturazioni, per consentire il regolare svolgimento delle partite in serie cadetta dopo il raggiungimento della promozione.

L’allenatore dei “ciociari” è Guido Carboni, nato ad Arezzo nel 1963, ex attaccante mai emerso sopra la serie C, che ha alternato la sua carriera prevalentemente in squadre toscane. E’ il mister del Frosinone dal 25 aprile 2010, quando venne chiamato dalla dirigenza per ricoprire l'incarico a seguito dell’esonero di Francesco Moriero.

La classifica non sorride ai laziali, in quanto l'attuale posizione occupata vede i giallo-azzurri immischiati nella zona play-out con solo 18 punti all’attivo, frutto  di quattro vittorie, sei pareggi e ben otto sconfitte. Mettendo a confronto l’attacco e la difesa delle due squadre si nota ancor di più il distacco in classifica: il Frosinone ha segnato 17 reti subendone 25, invece il Novara a fronte di 13 reti subite può contare su un totale di 37 gol all'attivo, che assegnano agli azzurri fino ad ora il miglior attacco e la miglior difesa del campionato.

L’uomo più pericoloso del Frosinone è Francesco Lodi con 5 reti e 5 assist vincenti, è un trequartista (classe 1984) che può svariare su tutto il campo, si rende più pericoloso partendo da destra e accentrandosi per far partire il suo tiro di mancino. Abile anche ad impostare il gioco, è anche uno specialista nel battere le punizioni ed i calci di rigore. L’ex under 21 italiano (2 presenze negli  “azzurrini”) ha indossato le maglie di Empoli, Vicenza, Udinese, per giungere a quella attuale del Frosinone.

I padroni di casa si apprestano a sfidare la capolista a seguito della sconfitta maturata in casa del Vicenza per 1-0, nel precedente turno di campionato. In quella partita mister Carboni ha adottato uno schema ad “albero di natale” - il 4-3-2-1 - con il ruolo dei due trequartisti affidato a Francesco Lodi e Gianluca Sansone, posizionati distanti fra loro per sfruttare al meglio le possibilità di accentrarsi e giungere al tiro, oppure innescare l’unica punta effettiva di ruolo, il pericolo Vincenzo Santoruvo.

Fra gli azzurri dovrebbero rivedersi alcuni degli infortunati che non hanno potuto disputare l'ultima partita contro il Crotone. Di sicuro torneranno a disposizione di mister Tesser Morganella e Rigoni, che hanno scontato il turno di squalifica assegnato loro dal Giudice Sportivo. Presente anche Simone Motta, che aveva già fatto la sua apparizione contro i calabresi. In attacco, il tecnico di Montebelluna, potrebbe tornare ad affidarsi a Cristian Bertani, ormai completamente ristabilitosi dall'infortunio subito. Ma è ipotizzabile che, per non rischiare, possa esserci una staffetta fra il giocatore ed una altro compagno di reparto. Anche Lisuzzo potrebbe tornare a disposizione, magari partendo dalla panchina.

L'ultima apparizione del Novara al
“Matusa” di Frosinone risale al 21.11.2004... Ne sono passati di anni e, per fortuna, le circostanze in casa azzurra si sono decisamente modificate. Allora la partita terminò 2-2. Per i padroni di casa andò a segno con una doppietta Mastronunzio. Anche per gli azzurri vi fu la doppietta di un giocatore, l'unico ancora rimasto da allora: capitan Rubino !!! Speriamo che sia di buon auspicio...

Forza Novara !

Luca Paletti

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Pro Vercelli, Petrovic: "Contro il Novara dobbiamo far meglio"
• Fonte: tuttoc
Verso Pro Vercelli-Novara
• il punto
Novara: Nico Schiavi fermato per 1 giornata
• dal giudice sportivo
Trasferta a Vercelli con il Coordinamento
• tutte le info
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Pro Vercelli-Novara
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Albinoleffe-Novara
L'analisi di mister Banchieri...
• ...al termine del match (il video)
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel