www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 26 maggio 2020 - 22:06 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 33a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 02 maggio 2010 - 23:16
di Giovanni Chiorazzi

Non tragga in inganno il risultato odierno degli azzurri. Seconda sconfitta stagionale ma, il Novara, ha dimostrato grande carattere e personalità, rendendo onore al suo impegno in campionato.
I padroni di casa avevano, ovviamente, più motivazioni in vista dei play-off conquistati matematicamente già da qualche turno. Mister Tesser, invece, ha preferito dar spazio a chi fino ad oggi era stato meno impegnato, premiando in questo modo la loro professionalità. Ecco quindi esordire in azzurro il giovane Jidayi e scendere in campo, fin dal primo minuto, Cossentino e Ledesma, quest’ultimo autore di una bella rete che ha offerto il pareggio temporaneo del Novara. Nella ripresa, inoltre, spazio anche per Kurbegovic, altro giovane molto interessante, penalizzato da una serie continua di infortuni in questa stagione. Tutti giocatori molto giovani, scelti ad inizio stagione perché offrivano le garanzie necessarie a centrare il traguardo prefissato. Chi ha creduto in loro a suo tempo, oggi potrà ritenersi ampiamente soddisfatto.
Nonostante questa inedita formazione iniziale, il Novara ha dimostrato compattezza ed un buon livello di gioco. A testimonianza di come, quest’anno, si sia potuto contare su un gruppo omogeneo, di valore e dalle indubbie qualità tecniche.
Una sconfitta dopo tutti i festeggiamenti per la promozione raggiunta era auspicabile. Peccato, ad ogni modo, perché anche contro la formazione amaranto gli azzurri hanno dato l’impressione di potersi imporre. Ad un certo punto, infatti, sul risultato di parità, i padroni di casa hanno preferito mantenere il possesso palla senza esporsi troppo alle pericolose ripartenze in contropiede della capolista. Un segnale importante, perché a dimostrazione di come gli avversari temessero di soccombere. Condizione che sarebbe potuta capitare, se gli azzurri avessero capitalizzato meglio le due occasioni avute a cavallo del quarto d’ora della ripresa. E così si è passati da un possibile vantaggio a subire il gol che ha chiuso la contesa. Non importa. Si può accettare serenamente anche una sconfitta, soprattutto perché la trasferta di Arezzo segna l’ultima in una categoria alla quale il Novara era legato da tanto, troppo tempo. Il destino ha voluto che il Novara affrontasse in serie ben tre delle squadre che accederanno ai play-off: Benevento (ancora in forse), Cremonese ed Arezzo. Tutte e tre hanno dimostrato una buona condizione fisica, già improntata per questa appendice di stagione, dove qualsiasi risultato è papabile e risulta davvero difficile pronosticare chi potrà essere a raggiungere in Novara in serie B.
Anche domenica prossima, nell’ultimo turno di campionato, gli azzurri saranno protagonisti principali delle sorti di questo campionato. Di scena al “Silvio Piola”, infatti, nell’ultima gara della stagione, vi sarà la Paganese. Ultima ad un punto dal Lecco ed obbligata a vincere per evitare la retrocessione diretta. Ma gli uomini di Tesser daranno il massimo per mantenere l’imbattibilità casalinga, un altro record di questa stagione che resterà negli annali della società.
Quando manca solo un turno alla fine del campionato, i giochi sembrano orami fatti (almeno per quanto riguarda la zona play-off).  La Cremonese supera il Como con una sola rete, quanto basta per mantenere un secondo posto in solitaria, distanziata di due punti dal Varese, che vincendo per 2-0 in casa del Lecco offre alla Paganese, ultima e ad un solo punto dalla formazione bluceleste, una piccola chance di evitare la retrocessione diretta. I Campani, infatti, superano il Perugia per 2-0 e guadagnano tre punti preziosissimi. Il Benevento vince nettamente per 3-1 contro l’Alessandria, ipotecando l’ultimo posto valido per gli spareggi. Ai danni del Lumezzane, fresco vincitore della Coppa Italia Lega PRO, che pur vincendo per 2-0 in casa contro il Pergocrema, dovrebbe sperare in una sconfitta degli “stregoni” a Viareggio nel prossimo turno (e vincere la prossima sfida in casa della Pro Patria). Una serie di eventi possibili, ma in tutta franchezza difficile che si concretizzino tutti. Il Foligno supera con un altro 3-1 il Figline, in un incontro dove tutti i gol sono stati siglati nella prima parte di gara. Il Monza condanna la Pro Patria ad un ulteriore sforzo in questo finale di stagione, con la sconfitta comminata per 2-0 al “Brianteo”. Chiude l’analisi il pareggio per 2-2 tra Sorrento e Viareggio, ininfluente ai fini dell’attuale classifica.
Per gli azzurri, attesi domenica al congedo dal proprio pubblico, si prevede un'altra giornata di euforia e festeggiamenti, degni di questa straordinaria stagione. Il modo migliore per celebrare l’avvenimento sarebbe ottenere un risultato positivo, che gli azzurri (ne siamo certi), cercheranno con ogni mezzo di regalarci. Per chiudere in bellezza questa avventura e poterci, per una volta, congedarci senza alcun rimorso, ma solo con estrema soddisfazione.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara: Mauro Borghetti ai saluti
• si divideranno, dopo 9 anni, le strade tra il dirigente e la maglia azzurra
Rivivi Azzurri in Radio
• con Cianci, Leone, Banchieri e Lampugnani
Lettera del presidente Ghirelli ai 60 club di C
• Il contenuto della missiva
Consiglio Federale: "Si a ripresa dei campionati professionistici"
• Decisivo il summit Spadafora-FIGC del 28/05
Seconda puntata "Special" di Azzurri in Radio
• giovedì 21 maggio dalle ore 19:05 su Radio Azzurra FM
A Novarello al via allenamenti individuali
• centro sportivo sanificato
Mercoledi 20/5 il Consiglio Federale FIGC
• punto cardine, la ripresa dei campionati


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel