www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 - 20:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 25a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 28 febbraio 2010 - 22:39
di Giovanni Chiorazzi

Il fatto che Varese non rappresentasse un avversario facile da superare lo si era già constato nella gara di andata, dove gli azzurri vennero messi a dura prova sul piano tecnico e costretti al pareggio interno per 1-1. Risultato che si è ripetuto oggi al “Franco Ossola” di Masnago, ma in un contesto ben diverso da quello dell’andata. Principalmente per la situazione in classifica degli azzurri, che possono accettare il pari come un ottimo risultato, ottenuto in casa di una rivale ostica e ben disposta in campo; in secondo luogo per aver mantenuto la propria imbattibilità in questo campionato, raddrizzando una gara che si era messa in salita per gli uomini di Tesser, molto abile ad indovinare i cambi e sfruttare l’ampia rosa a sua disposizione. Condizione, quest’ultima, che ha permesso di far fronte alle tante defezioni per infortuni in casa azzurra, oltre alla seconda giornata di squalifica scontata da Porcari.
Un risultato che premia la grande reazione di Rubino e compagni, mai capitolati agli avversari, neppure dopo aver subito il gol del momentaneo svantaggio a mezzora dal termine. L’ennesima dimostrazione di valore che questo gruppo offre, di partita in partita, chiunque sia l’avversario e qualunque giocatore venga chiamato in causa.
Ora che l’incontro è stato disputato (e superato con merito dagli azzurri), lo si può ammettere: la sfida contro Varese nascondeva molto più di un’insidia. Una “matricola” che ha ormai superato qualsiasi esame e si candida ad essere una delle protagoniste di questo finale di stagione. Grande motivazione ed agonismo sono le principali caratteristiche di una formazione che ha fatto, dei propri successi interni (11 vittorie, 2 pareggi e zero sconfitte), un vero e proprio punto di forza. Giocatori esperti ed un’ossatura ben collaudata (sulla quale Mister Sannino ha saputo lavorare egregiamente), potevano rappresentare un pericolo di non poco conto. La società biancorossa, infatti, non nasconde più la volontà di raggiungere l’obiettivo dei play-off, a dimostrazione del fatto che sono giunti giocatori importanti nel mercato di riparazione, che hanno ulteriormente rafforzato un organico di spessore. Nelle fila del Varese, inoltre, milita il forte attaccante di colore Osarimen Ebagua, ex azzurro, sicuramente motivato da una ragione in più per mettersi in mostra e dimostrare il suo valore. Un pericolo che, per fortuna, è stato scongiurato grazie all’attenta retroguardia azzurra, che ha offerto una prestazione diligente ed equilibrata.
Il Novara, dicevamo in precedenza, ha avuto il pregio di non arrendersi. Sfruttando forse l’unica pecca che i padroni di casa hanno dimostrato: un pizzico di presunzione quando, una volta in vantaggio, hanno continuato a premere in avanti senza dar troppo peso agli attaccanti azzurri, che hanno saputo cogliere alla perfezione il primo grosso sbaglio commesso dalla difesa biancorossa. Un gol importante perché offre continuità ad una stagione strepitosa come quella attuale e riporta alla marcatura l’eroe azzurro di “San Siro”, Pablo Gonzalez, che sale così a quattro centri personali in campionato. Il clima “surreale” nel quale gli azzurri hanno affrontato la sfida, senza il supporto dei propri tifosi (ai quali è stata vietata la trasferta per motivi di sicurezza ed ordine pubblico), avrebbe potuto condizionare gli uomini di Tesser, che hanno però dimostrato una grande freddezza, giungendo al pareggio in pochi minuti e confermando la tesi che, anche ammesso sia un vantaggio giocare le partite interne senza tifoserie avversarie, ciò conti poco di fronte ad un avversario di prestigio come l’attuale capolista Novara.
Da segnalare il debutto in maglia azzurra del centrocampista Drascek, che premia il giocatore per l’umiltà nell’aver saputo attendere il suo turno senza pressioni. Anche oggi, ad ogni modo, tutti gli azzurri si sono resi protagonisti di una prestazione superlativa, in particolare Cristian Bertani che nell’occasione del pareggio ha fornito un grosso contributo. Salgono a due le formazioni che sono riuscite, alla 25a giornata, a non perdere contro il Novara, considerando sia la gara di andata che quella di ritorno. Il Varese si aggiunge al Monza, che era riuscito a fermare gli azzurri con un pareggio per 1-1 sia al “Silvio Piola” che al “Brianteo”. Nel frattempo, in attesa di conoscere l’esito del posticipo tra Perugia e Cremonese, si registra l’incessante recupero dell’Arezzo, che travolge il Foligno per 3-1 e si porta, momentaneamente, al secondo posto in classifica, superando la formazione grigiorossa. Quattro punti rimontati agli azzurri in due giornate: un segnale importante quello fornito dalla compagine toscana, che appare di gran lunga la squadra più in forma del momento. Il Benevento, invece, deve accontentarsi di un pareggio a reti bianche in casa del Lumezzane, prossima avversaria del Novara ed altro avversario ostico, assolutamente da non sottovalutare. Il Monza espugna il “Moccagatta” con una prestazione eccellente ed il risultato di 2-1, con tutti i gol segnati nella ripresa e la rete dei padroni di casa siglata dal solito Artico in pieno recupero. Per la formazione grigia pesa sicuramente una situazione societaria allo sbando. Pro Patria e Figline si contendono la posta in palio nel terzo ed ultimo pareggio della giornata: la sfida termina 2-2, in un finale ricco di emozioni che ha visto la realizzazione di due reti (una per parte) nello spazio di un minuto, attorno al termine del tempo regolamentare. Al Pergocrema basta un gol del capocannoniere le Noci, per aver ragione di un Como dai risultati altalenanti, mentre il Sorrento surclassa davanti al pubblico amico il Lecco con un perentorio 4-0. Termina l’analisi la vittoria del Viareggio, sulla Paganese, con un unico gol siglato ad una manciata di minuti dalla fine della partita. 
Per il Novara un altro pericolo superato e la consapevolezza che, a nove giornate dal termine, il vantaggio sulla seconda resti considerevole, qualunque risultato scaturisse dal posticipo che vedrà impegnata la Cremonese. Sarà necessario, però, ritornare al successo già dalla prossima sfida, per giungere agli scontri diretti con un margine rassicurante, che permetta di giocare con più tranquillità le sfide in programma. Con il Lumezzane non sarà facile perché l’avversario è di valore (si veda la partita dell’andata quale prova) ed inoltre motivato ad entrare in zona play-off. Ma nel Novara torneranno disponibili molti giocatori ed il pubblico potrà nuovamente sostenere la propria squadra senza assurde limitazioni. Dimostrando che il primato in classifica è un diritto di questa squadra.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it
R.Siena: i convocati
• le scelte per la trasferta di Novara
Conferenza Stampa Mister Banchieri
• il video di novaracalcio.com
Siena, testa alla sfida di Novara
• differenziato per Cesarini
Cambia l'orario di Novara-R.Siena
• gara posticipata di 15 minuti
12^punt. di "Azzurri in Radio"
• Rivivi la puntata


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel