www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: giovedì 12 dicembre 2019 - 19:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 22a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 31 gennaio 2010 - 22:00
di Giovanni Chiorazzi

L’aspetto più importante all’inizio di questa gara era tornare alla vittoria, per dare continuità a quanto fin qui ottimamente raccolto da Rubino e compagni. E così è stato. A discapito, forse, di un gioco meno brillante del solito da parte degli azzurri, consapevoli di quanto fosse rilevante imporsi oggi. Ma poco conta perché il successo maturato, permette agli azzurri di mantenere immutato il vantaggio di cinque punti sulla Cremonese e di accorciare ulteriormente le sfide in programma, in vista del traguardo prefissato ad inizio stagione.
Un Novara che, come sopra accennato, non è parso nella consueta condizione alla quale ci aveva (positivamente) abituati; almeno per quanto riguarda la prima frazione di gioco, nella quale gli ospiti hanno saputo tener testa egregiamente alla squadra di Tesser, chiudendo sul nascere tutti i pericoli, pur passando in svantaggio nei minuti iniziali con un’azione insistita di Bertani, che ha messo in evidenza i reali problemi della formazione ospite: un reparto arretrato decisamente poco incisivo per la categoria ed uno schema di gioco troppo arretrato per offrire degli spunti interessanti a proprio favore. Dal canto suo, il Novara, si è limitato ad amministrare il vantaggio per tutto il primo tempo, mentre nella ripresa, complice la stanchezza degli avversari ed un pronto risveglio degli azzurri, è affiorata evidente la differenza di valori in campo, che ha permesso di creare qualche occasione in più rispetto alla prima parte di gioco. Nonostante questo, però, va detto che la partita è rimasta aperta fino all’ultimo e che il Pergocrema, pur con evidenti limiti tecnici, si è dimostrato un avversario ostico e tignoso, al punto da rendere più difficile del previsto l’impegno. In conclusione una partita che ha stentato molto a “decollare” e non ha entusiasmato, ad eccezione delle due marcature azzurre, entrambe di ottima fattura.
Ad ogni modo, il grande punto di forza di questo Novara, resta la possibilità di affidarsi all’estro di alcuni suoi campioni (oggi in gran spolvero Marco Rigoni, autore del raddoppio con uno spiovente da manuale del calcio), che permettono di risolvere la più intricata delle sfide e rappresentano, di fatto, la maggior qualità in questo campionato, premiata con un primo posto in solitaria.
Sono addirittura 50 i punti conquistati dagli azzurri in 22 partite. Una differenza abissale se, ad esempio, si confronta il dato con il girone B della 1° Divisione, dove il Verona, primo in graduatoria, è fermo a “soli” 41 punti (ben nove in meno del Novara!) e la seconda, il Pescara, a 37 punti. Un aspetto significativo, che rende ancor più gratificante l’ottimo lavoro svolto fino ad oggi dagli azzurri. Va sottolineato, comunque, che proprio a fronte di quest’ultima analisi, non si possa ancora dare per scontato alcunché, specie in considerazione del valore delle avversarie più accreditate, che il Novara deve ancora affrontare negli scontri diretti.
Tornando alla gara odierna, emerge un altro aspetto positivo: la consapevolezza di tutta la squadra nel sapersi calare alla perfezione nel ruolo di protagonista: in pratica, nel momento in cui la formazione azzurra decide di impegnarsi per dare una svolta positiva alla gara, sembra inevitabile per gli avversari subire il forcing della stessa senza patirne amare conclusioni. Una caratteristica tipica delle grandi squadre, solide, compatte ed unite in un unico obiettivo comune… (che poi è anche quello di tutti i tifosi azzurri). 
Nella consueta rassegna degli altri risultati ricordiamo la già citata vittoria interna della Cremonese sul Foligno, non così semplice però: la formazione grigiorossa, infatti, batte quella umbra col risultato di 4-3, sebbene i padroni di casa si siano lamentati per la prima delle tre marcature ospiti, siglata su calcio di rigore dubbio, che a loro avviso avrebbe riaperto l’esito della gara. Nella sfida al vertice tra Benevento ed Arezzo, la formazione toscana s’impone con la vittoria di misura per 1-0, che vale il sorpasso in classifica proprio ai danni della compagine campana ed un aggancio al terzo posto del Varese, oggi sconfitto per 2-0 in casa del Lumezzane, che si conferma sempre più rivelazione del campionato al sesto posto ed una sola lunghezza dalla zona play-off. Il Perugia supera abilmente il Como per 3-1, mentre Viareggio e Monza si contendono la posta in palio (nell’unico 0-0 della giornata). L’altro pareggio odierno è quello fra Figline ed Alessandria (2-2 il risultato finale), con il pareggio della formazione alessandrina giunto a quattro minuti dal termine. Il derby tra Paganese e Sorrento se lo aggiudicano i padroni di casa per 2-1 ed il gol definitivo siglato al 93’, scatenando numerose polemiche fra giocatori e staff tecnico del Sorrento. Inoltre, la vittoria della Paganese, permette alla stessa di scavalcare in classifica il Pergocrema, ora ultimo in classifica dopo la sconfitta subita dagli azzurri. Chiude l’analisi il successo del Lecco sulla Pro Patria per 2-0. Gli azzurri si apprestano così ad affrontare la prossima e delicata sfida in casa dell’Alessandria, nel posticipo di lunedì 8 febbraio, con il privilegio di conoscere i risultati delle avversarie che avranno giocato il giorno precedente. Massima fiducia perché questo Novara ci ha abituato ad affrontare una sfida per volta. I giocatori sono ben consapevoli di quanto sia importante per tutti i tifosi esprimersi al meglio in questo derby piemontese dalle origini antiche. Siamo certi che non ci deluderanno. Dato che la curva ospiti dello stadio “Moccagatta” è stata completamente rifatta ed è pronta ad ospitarci, non resta che seguire la squadra e far sentire il proprio incitamento. Dopo la sfida di Coppa Italia contro il Milan, l’Italia potrà tornare ad osservarci un’altra volta. Dimostriamo a tutti quanta voglia di riscatto abbiano i tifosi azzurri.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Verso Novara-R. Siena
• Il punto sugli azzurri
Mi ricordo quella volta che…
• 3 dicembre 1989: Novara-Siena 1-1
Decisioni Giudice Sportivo
• Pogliano squalificato per 1 giornata
"Azzurri in Radio", giovedì 12 Dicembre
• tanti ospiti per la penultima puntata del 2019
Nardi: "Robur mai ko in trasferta? Siamo qua per sfatare miti"
• centrocampista ospite a Salotto Azzurro
Robur, differenziato per Cesarini
• Fonte: tuttosienacalcio.com
Novara-Siena tra flashes e ricordi
• di Gianfranco Capra
Numeri a confronto...
• ...di Novara-R.Siena


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel