www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 15 dicembre 2019 - 18:07 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 21a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 24 gennaio 2010 - 22:29
di Giovanni Chiorazzi

Si può dire che la partita con il Monza si sia decisa nello spazio di cinque minuti, attorno alla metà della prima frazione di gioco, ma soltanto per le reti messe a segno. La gara, infatti, è risultata molto emozionante; nelle battute iniziali da entrambe le parti, poi con il passare dei minuti la formazione di Tesser ha fatto pesare le proprie qualità tecniche, sfiorando in più occasioni un meritato vantaggio, al quale è venuta meno la consueta precisione nelle conclusioni finali.
Vincere al “Brianteo” di Monza, per il Novara, sembra essere diventato quasi un tabù. L’ultima vittoria in casa dei biancorossi risale alla stagione 2002-03, ma da allora sono cambiate innumerevoli situazioni, personaggi, obiettivi… Ecco perché, il pareggio odierno (complice anche la distanza invariata con la Cremonese al secondo posto), sia da considerarsi un buon risultato in ottica futura ed un punto di partenza per riscattarsi già dal prossimo impegno casalingo con il Pergocrema.
Va ricordato, inoltre, che fra infortuni e squalifiche la formazione azzurra scesa in campo oggi era praticamente inedita. Se è vero che anche tra i padroni di casa si segnalavano alcune defezioni fra i titolari, le assenze contemporanee di Shala e Porcari (squalificati) e di Rigoni (infortunato), obbligavano Tesser ad “inventare” un centrocampo nuovo, che offrisse garanzie in copertura ma, al tempo stesso, possibilità di slancio in avanti. A questo si aggiungeva inoltre l’assenza in difesa (sempre per squalifica), di un veterano come Gheller, sostituito dal giovane francese Coubronne, schierato in un ruolo che non esalta del tutto le prestazioni del giocatore. Ad ogni modo, chi è sceso in campo oggi ha sicuramente dimostrato impegno e professionalità, offrendo un contributo prezioso che avrebbe potuto essere ancora più soddisfacente, se fosse giunta la rete del raddoppio azzurro, oppure se il Monza non fosse pervenuto al pareggio in così breve tempo. Su quest’aspetto vanno fatti i complimenti agli uomini allenati da Roberto Cevoli, che non si sono scomposti dopo la rete subita, ma hanno subito cercato con determinazione la rete che riaprisse la gara. In pratica ciò che è avvenuto per tutto l’arco della partita, dove il risultato è rimasto incerto fino all’ultimo e solo al sopraggiungere della stanchezza fisica, si è ricorso a perdite di tempo che hanno rallentato il ritmo di gioco e spento lo spettacolo, protagonista in precedenza.
Certo, resta il rammarico per non aver saputo imporre la propria forza di fronte ad un avversario ostico, ma sicuramente con qualche lacuna specie nel reparto difensivo. I sei gol siglati dall’Arezzo proprio al “Brianteo”, due turni fa, oltre ai tre subiti sul campo del Benevento domenica scorsa, avevano già messo in luce questa circostanza, della quale il Novara non ha però saputo approfittare, pur disponendo di numerose occasioni favorevoli.
Un calo fisico, un po’ di stanchezza ma, a mio avviso, le pesanti assenze tra squalifiche ed infortuni, sono le cause principali di una giornata che per il Novara rappresenta un ulteriore tassello al traguardo finale, con una giornata in meno di campionato ed il medesimo vantaggio sulla diretta inseguitrice, la Cremonese. Ovviamente, nell’arco di un campionato, è plausibile che una squadra (pur forte che sia), non possa aggiudicarsi tutte le sfide nelle quali viene chiamata in causa. Il discorso vale, a tutti gli effetti, anche per questo Novara, capace di riportare entusiasmo e passione fra i propri tifosi come non accadeva da anni (anche oggi quasi 500 gli appassionati al seguito, che non hanno fatto mancare il sostegno agli azzurri). Fatta questa doverosa premessa, è necessario però che si torni subito ad una prestazione convincente per molteplici motivi. La necessità di mantenersi ad alti livelli in classifica, con un margine di distanza rassicurante, un buon risultato che fornisca convinzione dei propri mezzi ed allontani qualsiasi dubbio sulle condizioni fisiche dei giocatori, la possibilità di incamerare tre punti preziosi e riduca ulteriormente le sfide di un campionato, che sta per entrare nel vivo della sua manifestazione. Solo in questo modo si potrà fornire un segnale importante alle dirette rivali, che oggi è mancato ma appare tranquillamente alla portata degli azzurri. Senza dimenticarsi che il calendario prevede trasferte molto interessanti e delicate (Alessandria, Perugia, Benevento ed Arezzo solo per citarne alcune), che dovranno essere affrontate con il massimo impegno e la condizione (mentale e fisica) più ottimale.
Nella consueta rassegna degli altri risultati, il già citato (e fortuito) pareggio della Cremonese in casa del Lecco per 2-2, con il pareggio dei padroni di casa ad un quarto d’ora  dal termine. Ne approfitta il Varese, che supera per 2-1 il Pergocrema non senza qualche affanno e grazie ad un rigore assegnato ad un minuto dal termine e trasformato dai padroni di casa con Buzzegoli. Il Benevento si aggiudica una vittoria allo “Speroni” di Busto Arsizio, al termine di una gara emozionante e molto divertente, finita per 4-3 in favore della squadra campana. Non sfrutta l’occasione invece l’Arezzo, che viene sconfitto in casa del Sorrento per 3-2, sebbene la compagine toscana abbia avuto diverse occasioni a proprio favore per aggiudicarsi la contesa. Il Lumezzane si conferma squadra ben organizzata e decisa a non mollare la zona play-off (ora a soli tre punti di distanza dall’Arezzo), vincendo per 1-0 sul campo del Foligno. Il Perugia si arrende al “Moccagatta” contro l’Alessandria, che vince con un solo gol all’attivo, siglato ad una decina di minuti dalla fine della partita. Il Figline vince la sfida contro la Paganese con il risultato di 2-0, sebbene gli ospiti, a discapito dell’ultima posizione occupata in classifica, abbiano giocato una discreta prestazione. Chiude l’analisi il pareggio per 1-1  tra Como e Viareggio, che non accontenta nessuna delle due sfidanti.
Archiviata anche questa delicata partita, gli azzurri si apprestano ad affrontare il Pergocrema con la necessità di ottenere qualcosa in più di oggi. Sulla carta sembrerebbe un ostacolo abbordabile, ma come spesso accade nel calcio sono proprio questo genere di sfide a rivelare le insidie più nascoste. Meglio, quindi, mantenere alta la concentrazione e la voglia di riscatto. Consapevoli che si potrà tornare a contare sull’apporto di giocatori dall’economia importantissima per questa squadra.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Le parole del DS Moreno Zebi...
• al termine della gara
L'analisi di mister Banchieri...
• ...nel post gara (il video)
Novara-R.Siena 4-0: il tabellino
• i numeri del match
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it
R.Siena: i convocati
• le scelte per la trasferta di Novara
I Convocati Azzurri
• in 24 per Novara-R.Siena


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel