www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: giovedì 12 dicembre 2019 - 19:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 6a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
martedì 29 settembre 2009 - 01:36
di Giovanni Chiorazzi

Il Novara si aggiudica il derby contro l’Alessandria, che rievoca anni e sfide gloriose, fornendo prova di grande carattere e mantenendo il passo della Cremonese, distanziata ora in classifica solo di un punto.

Mister Tesser, che deve far fronte all’infortunio di Vicentini a centrocampo ed una condizione fisica precaria di Simone Motta (presente in panchina ma non utilizzato), sorprende tutti sfruttando sin dal primo minuto l’agilità di Gonzales, che per la prima volta nella stagione parte dall’undici titolare. Sembra una mossa azzardata, ma i fatti danno ragione al tecnico azzurro, con un Novara spavaldo e ben posizionato in campo. Dal canto loro, però, gli ospiti appaiono compagine determinata a fare risultato, dimostrando qualità che rendono la loro attuale posizione in classifica non veritiera. Così la partita, di minuto in minuto, prende sempre più le sembianze di un derby, con il risultato che resterà incerto fino all’ultimo istante.

Quasi tutti i giocatori azzurri sono parsi in ottima forma, con un particolare riferimento a Shala, che si è evidenziato a centrocampo nel recupero di molti palloni e nell’incessante pressing sugli avversari. Il ritorno di Tombesi sulla fascia ha contribuito notevolmente al successo (suo il cross dalla fascia che ha innescato l’inserimento vincente di Rigoni, goleador della serata).

Una leggera difficoltà nell’impostare le azioni offensive e qualche pericolo di troppo in difesa, specie sul finire di gara, si sono avvertite, ma va sottolineato che la gara era molto sentita da entrambe le compagini, sia in relazione alla rivalità fra le tifoserie, tipica di un derby, sia per la necessità di far risultato da parte di tutte e due le squadre, per motivi diversi fra loro ma pur sempre basilari.

La grande cornice di pubblico, con una larga rappresentanza di tifosi ospiti al seguito, ha contribuito a rendere ancor più emozionante una serata, nella quale gli azzurri hanno superato con merito un avversario di valore. La sfida sugli spalti, con cori incessanti da entrambe le tifoserie, ha inoltre riportato ad uno scenario che da molto non si osservava più al “Silvio Piola”.

Unica squadra del girone ancora imbattuta, il Novara conferma di avere qualità tecniche superiori alla media, che permettono di superare anche gli ostacoli più insidiosi, grazie agli sforzi di un gruppo che deve ancora trovare l’amalgama necessaria per consolidare ancor di più questo valore. La possibilità di poter contare su più opzioni, grazie ad una rosa molto ampia e competitiva, sarà senza ombra di dubbio un punto di forza sul quale Mister Tesser dovrà contare. Su questo aspetto si può registrare il debutto in campionato di Mattia Morandi, la cui valutazione merita di essere rivista in altra occasione, in quanto il giocatore può, senza ombra di dubbio, fornire più sostanza di quanto osservato contro la formazione mandrogna.

Della squadra ospite va sottolineata la determinazione a non arrendersi fino all’ultimo istante, tipica delle squadre allenate dall’ex mister azzurro Luciano Foschi, ora trainer dell’Alessandria. Molto impegnativa la prestazione dell’attaccante Fantini, molto meno l’atteggiamento di Rodriguez sulla fascia, che avrebbe meritato molto più di un cartellino giallo, per la serie di interventi fallosi ai danni dei giocatori azzurri. Con soli tre gol al passivo il Novara dimostra di poter contare su una difesa rocciosa, che nella coppia centrale Ludi-Lisuzzo ha sicuramente trovato un punto di forza notevole. Uno strepitoso Ujkani, poi, si è dimostrato autentico valore aggiunto della squadra azzurra, con un paio di interventi molto impegnativi. Ultima nota per il duo d’attacco Bertani-Rubino. Il primo ha sfiorato il gol su deviazione di testa dalla battuta di un corner, che avrebbe meritato sicuramente maggior fortuna. Per il capitano azzurro, invece, una prestazione sotto tono rispetto alla sua media. Ma nulla di che preoccuparsi, (visto il risultato finale). Potrà servire a Raffaele come stimolo a migliorarsi per gli impegni futuri.

Degli altri risultati va rilevata la roboante vittoria della capolista Cremonese sull’Arezzo, che con un pesante 5-1 fornisce indicazioni chiare sulle potenzialità della formazione grigiorossa. Il Benevento torna alla vittoria, fermando il cammino di un tonico Varese, seppur con il minimo risultato di un 1-0 casalingo. Il Lumezzane, terzo alle spalle del Novara per un punto soltanto, si dimostra autentica sorpresa della stagione, grazie anche alla vittoria interna sul Sorrento per 1-0. Il Perugia, penalizzato di un punto dalla Commissione disciplinare assieme al Figline, si assesta con la vittoria sul Monza per 2-1 ad un momentaneo quarto posto. La posizione del Como (prossimo avversario del Novara in Coppia Italia di Lega PRO), incomincia a farsi preoccupante in funzione dell’ennesima sconfitta in casa del Figline per 2-0. Al Viareggio basta un solo gol per piegare di fronte al pubblico amico il Pergocrema. Si dividono la posta in palio, infine, Lecco e Foligno (1-1 il risultato finale) e Paganese e Pro Patria (prossima avversaria degli azzurri in campionato), terminata per 0-0.

In conclusione si può affermare che la vittoria appare legittima per quanto osservato in campo. Tre punti molto importanti… sicuramente per mantenere una posizione di vertice in classifica; ma anche e soprattutto per aver battuto un avversario molto insidioso, contro il quale sarà difficile imporsi per qualunque squadra del girone. E domenica prossima è già ora di un altro derby.. quello "del Ticino".

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Verso Novara-R. Siena
• Il punto sugli azzurri
Mi ricordo quella volta che…
• 3 dicembre 1989: Novara-Siena 1-1
Decisioni Giudice Sportivo
• Pogliano squalificato per 1 giornata
"Azzurri in Radio", giovedì 12 Dicembre
• tanti ospiti per la penultima puntata del 2019
Nardi: "Robur mai ko in trasferta? Siamo qua per sfatare miti"
• centrocampista ospite a Salotto Azzurro
Robur, differenziato per Cesarini
• Fonte: tuttosienacalcio.com
Novara-Siena tra flashes e ricordi
• di Gianfranco Capra
Numeri a confronto...
• ...di Novara-R.Siena


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel