www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 12 novembre 2019 - 17:06 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 1a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 23 agosto 2009 - 23:25
di Giovanni Chiorazzi

C’era tanto entusiasmo alla vigilia di questa gara. Sì, perché dopo una lunga attesa il Novara torna ad essere una delle squadre favorite al successo finale, in un campionato che si preannuncia emozionante sotto svariati aspetti. La vittoria odierna, contro una squadra che al contrario delle valutazioni iniziali ha messo a dura prova gli azzurri, esalta il carattere e la determinazione della formazione di Mister Tesser. La disposizione in campo, perfetta in ogni settore, ha permesso di arginare in modo ottimale gli attacchi dei padroni di casa, con il pregio  che a differenza della scorsa stagione, il reparto arretrato ha saputo far fronte agli avversari senza subire alcuna rete. Da sottolineare, inoltre, l’importante assenza di Mavillo Gheller, infortunatosi durante l’ultima sessione di allenamento, che potrà fornire sicuramente un valore aggiunto al reparto nel corso della stagione.
Dicevamo un risultato di grande valore, perché se da una parte ha permesso al Novara di trarre il massimo beneficio con il minimo sforzo, dall’altra dimostra che qualcosa all’interno della squadra sia cambiato: più cinismo, più “fame di vittorie”, più voglia di imporsi. Tanti aspetti che nello scorso campionato erano più volte venuti meno ed erano costati caro in ottica di punti persi. Il successo contro il Figline conferma che lo stupendo cammino del Novara in Coppa Italia non è un caso. Aver sconfitto formazioni di categoria superiore, come Modena e Parma, garantisce ai tifosi azzurri che non vi sono timori reverenziali all’interno del gruppo, chiunque sia l’avversario di turno. Ovviamente sempre scendendo in campo umili e concentrati, come avvenuto nella gara odierna. Strappare una vittoria in questo modo è sicuramente un atteggiamento da grande squadra, sebbene gli avversari abbiano messo in difficoltà il Novara mantenendo un pressing costante, che ha tenuto in allerta la squadra per tutto l’arco della gara.
Ancora una volta determinante è risultato capitan Rubino, abile a concretizzare al meglio la prima occasione a disposizione su uno svarione della difesa toscana. Anche il raddoppio è scaturito da un’errata intesa della retroguardia, ma stavolta ad inserirsi nelle maglie avversarie è stato il velocissimo Bertani, che si conferma un “rapinatore d’area” infallibile. In un modulo completamente nuovo rispetto al passato, qualche meccanismo dovrà essere rivisto, ma considerando anche che in questo periodo della stagione i carichi di lavoro possono incidere in maniera elevata.
Cominciare una nuova stagione con una vittoria fa sempre bene, oltre che per la classifica anche per il morale. Se poi si considera il fatto che su quattro impegni ufficiali sono sopraggiunte altrettante vittorie finali, si potrà facilmente comprendere che le possibilità per far bene, quest’anno, ci sono tutte. La rosa allestita dalla società appare completa e solida. C’è da augurarsi che le voci di una possibile cessione di qualche giocatore, per snellire un po’ il folto gruppo a disposizione di Tesser, non siano veritiere, in quanto ciò permette di poter adottare soluzioni differenti in caso di emergenza o indisponibilità di qualche giocatore. Quando giungerà il transfert dell’ultimo ingaggio azzurro, l’attaccante argentino Gonzales, il reparto avanzato si candiderà sicuramente come il più forte e completo di tutto il girone. 
Nel frattempo fra la tifoseria azzurra cresce sempre più l’entusiasmo e la passione. Sicuramente domenica prossima, per il debutto casalingo contro il Sorrento, il “Silvio Piola” tornerà ad essere gremito come un tempo. In quest’ottica, la vittoria odierna, potrebbe essere servita anche a convincere gli ultimi tifosi ancora scettici a sottoscrivere l’abbonamento. In ogni caso le credenziali sono tornate ad essere elevate come non accadeva da parecchi anni. Tutto ciò in considerazione che altre formazioni accreditate, quali Benevento ed Arezzo, sono uscite sconfitte dal loro primo impegno stagionale (rispettivamente 2-0 in casa del Foligno ed 1-0 in casa del Lumezzane). Solo la Cremonese ha confermato le attese della vigilia, con la vittoria interna per 2-0 sul Viareggio. La Pro Patria non è più la squadra dello scorso campionato e lo dimostra la sconfitta imposta dal Pergocrema allo “Speroni” per 2-1. L’altro successo esterno è maturato a favore del Como nel derby con il Monza, col risultato di 1-0. Il Lecco supera di misura la Paganese sul proprio campo per 2-1, mentre il Varese, forse un po’ a sorpresa, è riuscito a sconfiggere il Perugia per 2-0 nel debutto casalingo. Unico pareggio della giornata quello fra Sorrento (prossimo avversario degli azzurri) e l’Alessandria, con il risultato di 2-2.
Il campionato è appena iniziato ed è corretto restare con i piedi ben saldi per terra, mantenendo un certo freno nei propri sogni. Ma le ambizioni sono tante e, sono certo, i tifosi azzurri non vedranno l’ora che giunga domenica prossima, per dimostrare alla squadra ed alla società quanta sia forte la voglia di riscatto e di tornare ad una categoria che a Novara manca da tanto, troppo tempo.
Di questa domenica resta solo un (amaro) cruccio: non aver potuto sentire la voce alla radio dell'amico Massimo Barbero, che pur presente allo stadio avrà sofferto (e non poco) nel non poter commentare dopo tanti anni le gesta degli azzurri. Speriamo davvero che il buon senso prevalga affinché tutto possa risolversi, magari come lo scorso anno. Il Novara, specie quello di quest'anno e tutti i suoi tifosi, meritano qualcosa in più della situazione attuale. 

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Sbraga: "Contento di aver scelto Novara"
• Classifica? "Non la guardiamo"
Designazioni Arbitrali 15°giorn.
• Cosso per OlbiaNovara
Numeri a Confronto...
• ...di Olbia-Novara
Olbia-Novara e...
• ...quel gemellaggio durato 14 anni
Barbieri e l'Italia Under 17...
• ...fuori dal Mondiale
All.Cong: Novara-Acc.Pavese S.Genesio
• giovedì pom. a Novarello
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Olbia-Novara
L' Editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel