HOME

RISULTATI

CLASSIFICA

CALENDARIO

SQUADRA

STAFF TECNICO

SOCIETA'

STORIA

STADIO PIOLA

JUNIORES

NAZIONALI

  MURO

REDAZIONE

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 24 ottobre 2021 - 14:30 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

.

.




» TUTTE LE NEWS

   NOVARA FC
   EDITORIALI
   INTERVISTE
   CALCIO MERCATO
   INFO DAI TIFOSI
   ARCHIVIO FOTO
   IL FEDELISSIMO
   RADIO AZZURRA
 

» SPECIALI

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso

.
.
.PP
..P


.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31







.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
L'editoriale Azzurro
• Ligorna-Novara vista da Massimo Barbero
Quando la categoria non c'entra!
• L'entusiasmo ritrovato...
domenica 19 settembre 2021 - 23:12
Novara FC-Asti visto da Massimo Barbero

Bentornati in quarta serie, campionato in cui giochi contro avversarie che vengono al “Piola” con la sola idea in testa dello 0-0. E che ti castigano quando meno te l’aspetti, lasciandoti con pugno di mosche in mano o poco più.

Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire, ma il 3-0 all’RG Ticino ci aveva dato una sensazione falsata del nostro valore attuale. Invece siamo una squadra che ha bisogno di tempo per completare un’inevitabile fase di rodaggio. Non ci si inventa squadra da un giorno all’altro.

La partita di ieri ci ha trasmesso subito una sensazione di ansia generalizzata. “E quando la sblocchiamo?” pensavamo mentre l’Asti spezzava il nostro gioco negandoci i generosi spazi che ci aveva concesso l’RG Ticino. Nel corso del primo tempo ricordo una punizione di Tentoni, una girata di Gonzalez alta sopra la traversa su palla rubata dallo stesso Tentoni ed un bel movimento in area di Vuthaj che non è rimasto lucido al momento della conclusione. Tutto sommato poco, ma molto di più di quello che aveva creato un Asti mai pervenuto in fase conclusiva.

Così quando Vuthaj ha girato in porta il pallone del vantaggio abbiamo pensato che quel gol fosse una sentenza ormai definitiva nei confronti di un avversario incapace di proporsi in avanti in maniera pericolosa. Invece non siamo stati capaci di cavalcare a dovere l’onda. Ci siamo accontentati di amministrare anziché provare a spingere ancora sull’acceleratore alla ricerca del raddoppio.

E nel finale per molti azzurri si è accesa inevitabilmente la spia della benzina. Così Marchionni è stato costretto a fare una serie di cambi che ci hanno tolto sicurezze specialmente nella retroguardia. Forse con la difesa titolare quel gol (maledetto) non l’avremmo preso. Ma in quel frangente ci stavamo ancora assestando dopo l’ultimo doppio cambio deciso dalla panchina con gli ingressi di Ferla e Amoabeng.

Vietato essere delusi. Questo Novara resta un piccolo miracolo perché solo due settimane fa nulla esisteva. Guardando ai singoli credo non possano essere messi in discussione i tre centrali che nulla hanno concesso all’Asti. Bergamelli è un vero e proprio leader che coordina la squadra dalla difesa.

In mezzo al campo mi è piaciuto soprattutto Capano che ha giocato un’infinità di palloni, spesso in maniera pericolosa. Vivace anche Di Masi che ha spinto con continuità sulla corsia sinistra. Davanti Vuthaj ha fatto il suo mestiere con un gol segnato ed uno sfiorato. Di certo l’albanese è più un centravanti d’area di rigore che un attaccante di manovra e di questo aspetto bisognerà tenerne conto nel valutare la sua intesa con Pablo.

Se Novara-Asti è finita in parità la tifoseria azzurra ha ottenuto invece una sonante vittoria. Quella coda infinita ai botteghini per sottoscrivere un abbonamento rappresenta un grande atto d’amore da parte di una piazza che si è posta nella maniera migliore nei confronti della nuova proprietà. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per ore per limitare i disagi. Ma Grazie soprattutto a chi si è messo lì in coda, senza lamentarsi e senza pretendere, pur di avere semplicemente un titolo d’accesso per vivere la nuova realtà del Novara FC.

Se un giorno il Novara FC tornerà dove tutti speriamo, se un giorno si riapproprierà del nome del Novara Calcio 1908 non potremo mai dimenticare dove e quando tutto è cominciato e la dimostrazione d’affetto e condivisione da parte dei tifosi in coda per ore è la certezza di poter contare su un patrimonio di passione non scalfito nemmeno dalle delusioni che abbiamo patito dal 2018 in poi.

Questo deve regalare un sorriso al presidente Ferranti a poche ore dalla sua prima delusione da massimo dirigente del Novara.

Ora ci attendono le trasferte ravvicinate di Gozzano e Borgosesia. Credo che al D’Albertas mister Marchionni possa limitarsi a fare degli esperimenti andando a schierare gli elementi che hanno giocato meno in queste prime settimane. Della Coppa, con tutto il rispetto, ci interessa meno di nulla. A Borgosesia assaggeremo il clima che ci accoglierà in tante trasferte in piazze per le quali l’arrivo del Novara sarà l’evento dell’anno. Ricordo lo 0-0 in terra sesiana del 1999 con Fabio Scienza a far ammattire il nostro “catenaccio” come uno dei punti più bassi della nostra storia.

Andiamo a riprenderci i punti lasciati al “Piola” ad un Asti anche fortunato…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.


.

 Seguici su Facebook

.

 
.

.

.

» ULTIME NEWS
Designazione arbitrale
• Scelta la terna per Sestri Levante-Novara
Conosciamo meglio...l'US Sestri Levante
• La storia dei prossimi rivali...
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Novara-RG Ticino
Vittoria azzurra nel derby!!!
• Superato lRG Ticino grazie alla doppietta di Vuthaj e al rigore di Gonzalez
Novara FC-RG Ticino, le formazioni ufficiali
• Le scelte di Marchionni e Celestini
La Probabile Formazione Azzurra
• in vista del derby contro l' RG Ticino (fischio d'inizio ore 18)

DATE DA RICORDARE
E' nato il NOVARA FC
• In mattinata la firma dell'atto notarile
Distrutti 113 anni di storia!
• tanti i responsabili di questo scempio
Il sogno si avverato: SERIE A !!!
• Un traguardo storico
Ora non piu' un sogno: SERIE B !!!
• Un lungo sogno che si avverato


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 


  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                                    Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato alla squadra di calcio della città di Novara e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara on line dal 2000 da un'idea di Carlo Magretti  -  email: redazione@forzanovara.net 
All Rights Reserved - Copyrighht
© 2000-2025