www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 31 maggio 2020 - 08:13 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 32a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 03 maggio 2009 - 22:51
di Giovanni Chiorazzi

Se domenica scorsa, al termine della gara interna con la Spal, la sensazione più avvertita era quella di rammarico per l’ennesima occasione sciupata, oggi prevalgono risentimento e collera per una prestazione scialba, assolutamente indegna sia da un punto di vista professionale che sportivo, nei confronti dei tifosi azzurri che si attendevano una prova di carattere da Rubino e compagni. Il destino, beffardo, ha voluto che a godere di questa vittoria sia stato proprio uno degli allenatori considerati dalla società azzurra non all'altezza del compito affidato, ovvero Gian Cesare Discepoli, neo allenatore della Pro Sesto. Tant’è, però, che questa sera a festeggiare sia lui e non Mister Notaristefano, che nelle interviste del dopo gara ha ammesso con onestà gli errori commessi dalla sua squadra.
Un successo odierno non avrebbe sicuramente modificato la situazione ardua nella quale gli azzurri sono confluiti. Ma avrebbe rappresentato un segnale dal quale ripartire, seppur con la consapevolezza che siano necessari svariati accorgimenti in vista della prossima stagione, non solo a livello tecnico ma anche di ruoli societari.
Ciò che emerso oggi, invece, è la rassegnazione più mesta che il Novara potesse dimostrare. Quando si era parlato di onorare al meglio le ultime tre gare della stagione, si voleva far riferimento proprio a questo aspetto. Mantenere alta la concentrazione e la voglia di vincere, sia per rispetto della gloriosa Maglia Azzurra indossata e dei tifosi che continueranno, (a prescindere da chi la indosserà in futuro), a sostenerla con passione, sia in un’ottica di correttezza nei confronti del campionato, per garantirne un proseguo onesto senza prestazioni che ne falsino la regolarità.
Segnali poco incoraggianti, che contribuiscono a rendere misterioso un simile tracollo. Un girone di ritorno dove la media punti ottenuta è risultata pari ad una squadra che punti alla retrocessione piuttosto che alla zona play-off, come invece dichiarato dalla società ad inizio stagione… Logico che ora, la tifoseria azzurra, si senta delusa e tradita per essere stata illusa con sogni e proclami… che per l’ennesima stagione non prenderanno forma.
Sarebbe davvero interessante conoscere il pensiero della proprietà alla luce di questa situazione, che presumo risulti inaspettata anche al massimo esponente, Massimo De Salvo. In quest’ottica mi chiedo se la mancanza di una dichiarazione dell’amministratore delegato sia da intendersi propizia, (in attesa che si concluda il campionato e si possa procedere alle rettifiche necessarie), oppure ad una valutazione che possa nuocere alla società, con un disimpegno (anche solo parziale) che porti ad un distacco fra la parti. La speranza resta ovviamente quella di una pausa di riflessione, magari appositamente studiata per evitare azioni avventate, ma è auspicabile che giunga quanto prima una conferma ufficiale, affinché qualsiasi dubbio venga spazzato via e si possa quanto meno ripartire dall’unica certezza in vista della prossima stagione: una società solida che possa affidarsi ad una dirigenza competitiva, (nuova), libera di potersi confrontare con le problematiche in corso.
Tornando alla gara contro la Pro Sesto non si può affermare altro che ammettere la supremazia degli avversari, la cui vittoria è risultata onesta e frutto di una maggiore convinzione agonistica, alla quale si è sommata la miglior condizione atletica dei propri giocatori. In vetta alla classifica la lotta per il vertice resta sempre aperta con Cesena e Pro Patria al primo posto. La squadra romagnola trova la vittoria sul campo della Spal (ulteriore rammarico per il Novara), mentre la formazione bustocca riesce ad imporsi in casa del Portogruaro. In entrambi i casi è risultato sufficiente un solo gol per aver ragione dei propri avversari. La Reggiana, che viene sconfitta fuori casa dalla Cremonese (3-2 per i grigiorossi), mantiene la terza posizione seppur raggiunta dal Ravenna, che non va oltre lo 0-0 interno con il Monza. Al quinto posto sale anche il Padova che vince per 2-1 sul Lecco. In coda il Venezia torna all’ultimo posto con il pareggio per 2-2 in casa del Verona, mentre ne approfitta la Sambenedettese che davanti al pubblico amico piega il Legnano con un solo gol di scarto. Chiude l’analisi la sfida fra il Lumezzane ed il Pergocrema, conclusasi con la vittoria degli ospiti per 2-0.
La prossima partita degli azzurri, che coinciderà con il congedo dal proprio pubblico in questa stagione, potrebbe diventare l’occasione per dimostrare che la società è pronta a venire incontro ai dubbi ed alla richieste della tifoseria. Cominciando, se possibile, ad onorare nel migliore dei modi la sfida e cogliendo una vittoria netta e meritata, che rappresenti un punto dal quale ripartire per ambiziosi traguardi.

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Sett.Giovanile: pronta l'era Marco Rigoni
• verso la nomina ufficiale
"Giusto avere promozioni e retrocessioni"
• fonte: tuttoc
Carlo Magretti lascia il Novara Calcio
• Per undici anni, Responsabile della Comunicazione azzurra
Direttivo Lega Pro: idea playoff volontari con retrocessioni
• fonte: tuttoc
Un vecchissimo ricordo: la Coppa Meneghetti-Marucco del 1944
• di Gianfranco Capra
Le decisioni del Cons.Diret. Lega Pro
• su playoff, playout, prime 3 in B, ultime 3 in D
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
Novara: Mauro Borghetti ai saluti
• si divideranno, dopo 9 anni, le strade tra il dirigente e la maglia azzurra


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel