www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 14 dicembre 2019 - 20:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 11a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 09 novembre 2008 - 20:53
di Giovanni Chiorazzi

Della gara di oggi contro il Pergocrema si può essere soddisfatti soltanto a metà. Sicuramente è piaciuta la solita reazione da grande squadra, capace di rimettersi in partita trovando il gol del pareggio, contro un avversario arcigno e motivato a tornare a casa con una prestazione positiva. Contestualmente, però, questa volta non si può parlare di un avvio deciso da parte degli uomini di Notaristefano, apparsi troppo poco incisivi ed un po’ fiacchi rispetto ad altre gare fin qui disputate.

Così, con un gol per parte siglato in apertura delle due frazioni di gioco, è scaturito il primo pareggio interno degli azzurri, che per quanto potuto osservare oggi non soddisfa nessuna delle due compagini ma, obiettivamente, appare il risultato che meglio rispecchia l’andamento della contesa.

Il Novara, dal canto suo, deve recitare un “Mea Culpa” abbastanza evidente per le tante occasioni favorevoli avute a disposizioni e non sfruttate a dovere. In questo senso va speso un elogio particolare a Cristian Bertani, ancora una volta straripante in attacco ed autore di un gol molto bello. Un po’ meno in forma, invece, Raffaele Rubino, autore di una gara generosa, (come sempre del resto), ma troppo “statico” nel muoversi in campo e non al top della propria condizione fisica.

Gli azzurri hanno sicuramente patito il gioco chiuso ed arretrato degli ospiti, che hanno avuto la fortuna di poter passare in vantaggio quasi subito ed attuare alla perfezione uno schema, che ha impedito ai padroni di casa di poter esprimere il proprio gioco ed imporre le manovre d’attacco. Per certi aspetti la fase iniziale del primo tempo ha ricordato la gara interna contro il Legnano, dove gli scambi veloci a centrocampo ed una costante serie di marcature rigide, avevano evidenziato alcuni limiti. La differenza fra quella gara e l’odierna contro il Pergocrema, si è caratterizzata sul fatto che il Novara non si è arreso ed ha cercato il pareggio, con il passare dei minuti, sempre più assiduamente.

Una prova di carattere, (l’ennesima), da parte della formazione guidata da Notaristefano. Il Pergocrema, invece, che ha disputato la sua onesta partita senza mai tirarsi indietro, (neppure quando ad un quarto d’ora dalla fine l’arbitro espelleva un giocatore per somma di ammonizioni), ha dimostrato di valere molto di più di quanto la classifica possa evidenziare, oltre a confermarsi squadra “da trasferta”, dove ha racimolato più punti che nelle gare interne.

Non si può certo affermare, quindi, che questa sia stata la miglior partita disputata dagli azzurri al “Silvio Piola”, ma non sarebbe corretto accettare questo pareggio come un risultato completamente negativo. Principalmente per come si erano messe le cose, laddove poteva risultare davvero difficoltoso giungere al pareggio, se fossero trascorsi altri minuti prima del gol siglato da Bertani. In secondo luogo perché la maturità tecnica raggiunta da alcuni giocatori, (“Ciccio” Evola, solo per citare il più autorevole nella gara di oggi), si fonde alla perfezione con il modo di giocare di alcuni “senatori” azzurri, Fabio Gallo in particolare.

Resta sicuramente un po’ di rammarico per non aver saputo approfittare al meglio di questo turno, anche in virtù degli altri risultati della giornata. La Pro Patria, infatti, esce dalla crisi che l’aveva vista sconfitta nelle ultime tre gare e torna alla vittoria interna per 3-1 contro il Cesena. Questa vittoria permette ai bustocchi di ritrovare la vetta solitaria della classifica, facendo scivolare gli azzurri in seconda posizione assieme ad una sorprendente Spal, che con una vittoria corsara per 2-1 sbanca il “Luigi Penzo” di Venezia. La Cremonese mantiene il passo delle dirette concorrenti, vincendo di misura per 2-1 contro la Sambenedettese, non senza qualche evidente affanno. Anche il Padova ritorna al successo, per 2-1 in trasferta a Ravenna, con un gol siglato quasi allo scadere del tempo regolamentare. La terza ed ultima vittoria esterna della giornata, la mette a segno per 2-1 la Reggiana sul campo di Lecco, permettendo alla squadra emiliana di risalire alcune posizioni in classifica. Il Legnano s’impone di misura sul Lumezzane col minimo scarto di 1-0, mentre il Monza riesce finalmente a vincere una gara di fronte al pubblico amico, per 2-0 nella sfida contro il Portogruaro. Chiude la consueta analisi l’anticipo, giocatosi sabato, fra Pro Sesto e Verona (prossimo avversario degli azzurri), terminato in parità per 2-2.

Per gli azzurri, che non hanno saputo aver ragione di un avversario sicuramente alla loro portata, si rende necessario perfezionare le conclusioni finali, che se non concretizzate come oggi rischiano di vanificare gli sforzi di tutta la squadra. Nel prossimo impegno Mister Notaristefano potrà tornare a disporre degli squalificati Matteassi e Gheller e (si spera) dell’infortunato Centurioni. Aumenteranno, quindi, le alternative tecniche a disposizione, anche se l’impegno è risultato elevato da parte di tutti i giocatori fino ad oggi impiegati. L’obiettivo primario è quello di continuare la serie positiva anche domenica prossima al “Bentegodi”, mantenendo la necessaria concentrazione e la “fame di vittorie” che più di una volta ha caratterizzato le prestazioni degli azzurri in questo campionato. 

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
"Azzurri in Campo": la trasmissione di Radio Azzurra FM
• Domenica, dalle ore 14:45, focus su Novara-R.Siena
Berretti: Alessandria-Novara 0-3
• netta vittoria degli azzurrini nel derby
Dal Canto: “Novara campo difficile, mi aspetto una partita tirata"
• Fonte: robursiena.it
R.Siena: i convocati
• le scelte per la trasferta di Novara
Conferenza Stampa Mister Banchieri
• il video di novaracalcio.com
Siena, testa alla sfida di Novara
• differenziato per Cesarini
Cambia l'orario di Novara-R.Siena
• gara posticipata di 15 minuti
12^punt. di "Azzurri in Radio"
• Rivivi la puntata


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel