HOME

RISULTATI

CLASSIFICA

CALENDARIO

SQUADRA

STAFF TECNICO

SOCIETA'

STORIA

STADIO PIOLA

PRIMAVERA4

  MURO

REDAZIONE

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: domenica 26 marzo 2023 - 16:54 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

.

.

.

.

.

.

.sito partner

.

.

» TUTTE LE NEWS

   NOVARA FC
   EDITORIALI
   INTERVISTE
   CALCIO MERCATO
   INFO DAI TIFOSI
   RADIO AZZURRA
   IL FEDELISSIMO
   NEWS SERIE C
   NOVARA SENIOR
   ARCHIVIO FOTO
   VARIE
 

» SPECIALI

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord

..

.PP
.P



Padova - Novara 1-1
Articoli correlati
Vuthaj "siamo forti e miglioreremo presto"
• il pensiero dell'attaccante azzurro oggi in gol
Mister Marchionni nel post gara
• l'analisi del tecnico azzurro
domenica 22 agosto 2010 - 22:38
Buon pareggio all'esordio

Si conclude con un pareggio la sfida tra Padova e Novara, che segna ufficialmente il ritorno in serie cadetta da parte degli azzurri. Un punto prezioso, maturato al termine di una sfida combattuta che ha visto entrambe le formazioni giocare a viso aperto. Esordio più che positivo e giovedì il debutto casalingo contro la Triestina in un "Silvio Piola" rinnovato.


FORMAZIONI UFFICIALI 

PADOVA: Agliardi, Trevisan, Bovo (dal 26'st Di Nardo), Legati, Succi, Renzetti, Cesar, Italiano (dal 33'st Vicente), Cuffa, El Shaarawy, Soncin (dal 19'st Crespo).
A disposizione: Cano, Faisca, Filippini, Jidayi.
Allenatore: Alessandro Calori.

NOVARA: Ujkani, Gemiti, Lisuzzo, Ludi, Motta (dal 24'st Drascek), Rigoni (dal 41'st Shala), Bertani, Morganella, Porcari, Marianini, Ventola (dal 29'st Gonzalez).
A disposizione: Fontana, Gheller, Rubino, Cossentino.
Allenatore: Attilio Tesser.

Arbitro:
Riccardo Pinzani di Empoli.
Assistenti: Alessandro Italiani de L’Aquila e Romina Santuari di Trento.
4° uomo: Gianluca Benassi di Bologna.

Marcatori: 9'pt Succi (P), 24'pt Motta (N) su rig.

Spettatori: totali 7.416 di cui 4.499 paganti (con circa 250 tifosi azzurri al seguito) per un incasso di € 38.792. 

Ammonizioni:
 22'pt Cesar, 24'pt Cuffa, 16' Trevisan per il Padova; 2'st Ventola, 7'st Ludi, 25 st Rigoni, 43'st Shala per il Novara.

Espulsioni: nessuna.

Calci d'angoli: Padova 4 - Novara 5.

Recupero:
 1° tempo 1' - 2° tempo 4'.

Note: Serata calda e afosa, terreno in ottime condizioni. Sciopero del tifo contro la Tessera del Tifoso, da parte dei sostenitori azzurri, per tutto il primo tempo. La gara segna ufficialmente il ritorno in serie cadetta da parte degli azzurri dopo 33 anni.

Per visualizzare il match report della partita clicca qui

redazione forzanovara.it



 LA CRONACA

12.117 giorni d’attesa dal quel triste pomeriggio palermitano che sancì la retrocessione del Novara in serie C e decretò l’inizio del calvario, fino ad oggi, con il fischio d’inizio del signor Pinzani a ufficializzare il ritorno azzurro nella serie cadetta. Si è ripartiti da Padova, dall’ “Euganeo” teatro di pirotecnici incontri in lega pro tra le due compagini (da ricordare la splendida vittoria per 2-1 con rete di Ciuffetelli su rigore al 93esimo ma anche la triste e sonora sconfitta per 5-0). La squadra veneta, centrata la salvezza nei play out dello scorso giugno a discapito della Triestina (comunque ripescata in serie B dopo la scomparsa dell’Ancona) ha cambiato molto sia sotto  l’aspetto  societario, con l’ingresso di Rino Foschi come direttore sportivo, sia sotto l’aspetto tecnico con l’arrivo di Calori come mister e l’acquisto di giocatori importanti  del calibro di Succi dal Palermo ed El Shaarawy dal Genoa. Il Novara si è presentato alla “Prima” schierando in campo 9/11 della formazione dell’anno scorso con l’innesto di Morganella al posto di Gheller come terzino destro e di Marianini a centrocampo in sostituzione di Shala. Mister Tesser ha mandato entrambi i Gigliotti in tribuna. Il primo tempo ha visto una buona partenza dei padroni di casa che con Succi hanno trovato la rete del vantaggio. Il Novara dal canto suo dopo aver “pagato” l’emozione dell’esordio ha preso coraggio e ha trovato la rete del pareggio con Motta su calcio di rigore (sacrosanto) ed è andato vicinissimo in un paio di occasioni alla rete del vantaggio nei minuti finali con Motta e Bertani.  La seconda frazione di gioco ha visto le due compagini giocare a viso aperto per cercare la rete del vantaggio e proprio per questo motivo si è assistito a 45 minuti pieni di emozioni e ottimamente giocati da entrambi i team. Il risultato di 1-1 è giusto per la mole di gioco offerto da Padova e Novara e per le molte occasioni da gol registrare sul taccuino. Un inizio di campionato molto positivo per il Novara che porta a casa un preziosissimo punto da Padova, campo difficile. Ora per la squadra azzurra toccherà l’esame Triestina in anticipo giovedì prossimo in notturna davanti al pubblico amico. Oggi nel settore ospite presenti 250 tifosi azzurri che dopo un primo tempo silenzioso sono tornati a intonare cori  e festeggiare con sciarpe e bandiere durante la seconda frazione di gioco. Si spera sia l’inizio di una lunga festa che deve durare ancora per 41 partite. Il Novara deve avere il giusto incitamento per poter centrare tanti altri traguardi nel corso di questa lunga stagione. 

1° tempo 

E’ il Padova a dare il via alle ostilità e a ufficializzare l’inizio della stagione. Dopo i primi minuti di studio è il Novara a farsi vedere in avanti con una conclusione di Ventola sopra la traversa al 7’. Al 9’ doccia gelata per gli azzurri con il vantaggio dei padroni di casa con Succi abile di testa a sfruttare la bella punizione battuta da Italiano ed anticipare Ujkani; 1-0. Il Novara incassato il gol si getta in avanti e all’11esimo va vicinissimo al pareggio: da un calcio di punizione in posizione laterale di Rigoni, Lisuzzo di testa non trova d’un soffio lo specchio della porta. Nei minuti successivi il gioco si sposta sul settore di centrocampo con gli azzurri che faticano un po’ a trovare i giusti spazi per impensierire la difesa padovana fino al 23esimo quando Rigoni pennella in area una deliziosa punizione, sfera che raggiunge Lisuzzo il quale viene steso da Cuffa; rigore sacrosanto e ammonizione del difensore di casa. Motta con freddezza segna il gol del pareggio;  primo centro in serie cadetta per gli azzurri: 1-1. 34’ Azione Padova: Legati (ex di turno) direttamente da rimessa laterale mette in mezzo all’area il pallone che trova la testa di Bovo con sfera che percorre pericolosamente l’area e termina a lato. 44’ Rigoni pennella per Motta che da dentro l’area in posizione defilata mette in mezzo; Ventola anticipato non riesce ad arrivare all’importante appuntamento con il gol; Novara vicinissimo al raddoppio. 45’ Novara ancora pericolosissimo questa volta con una potente conclusione di Bertani da appena fuori area che trova il miracolo di Agliardi che devia in angolo. Dopo 1’ di recupero Pinzani manda le due squadre negli spogliatoi.

2° tempo
La seconda frazione di gioco inizia con il Novara in avanti: al 1’ Ventola cade in area ma per Pinzani questa volta non è calcio di rigore (giustissima la decisione del direttore di gara). 7’ Da un calcio d’angolo battuto dal Novara parte un’azione in contropiede del Padova con Cuffa che viene fermato da Ludi con un intervento falloso; cartellino giallo per il difensore azzurro ma successiva conclusione di Italiano ribattuta dalla barriera. 8’ Padova in avanti con Succi che si libera bene del suo marcatore diretto ma conclude debolmente trovando la pronta parata di Ujkani a terra.  14’ Cross alto dalla sinistra di Gemiti che trova la testa di Ventola: sfera alta sopra la traversa. 15’ Azione fotocopia per il Novara ma dalla fascia opposta: Morganella crossa in area trovando la deviazione di testa questa volta di Bertani; anche questa volta il pallone termina alto sopra la traversa. 16’ Ancora Novara pericoloso in avanti: Morganella dalla destra effettua un cross a terra sul quale si avventa Agliardi che però non trattiene la sfera; nessun azzurro è pronto però alla conclusione e Agliardi riesce a far suo il pallone. Ottimo il Novara in questi primi 20 minuti della ripresa. Al 24’ si rivede il Padova in avanti con un’azione molto pericolosa: un traversone dalla sinistra trova l’involontario allungo di Lisuzzo con Cuffa che da dietro impatta la sfera la quale termina però fuori a lato. 27’ azione pericolosissima per il Padova: batti e ribatti con sfera a Italiano che dai 25 metri lascia partire un siluro che trova la super risposta di Ujkani che manda il pallone in angolo. 39’ Contropiede Novara: Bertani avanza per 60 metri filtra per Gonzalez il quale conclude alto sopra la traversa.  Dopo 4 minuti di recupero il signor Pinzani decreta la fine dell’incontro. Padova e Novara si dividono la posta in palio. Cala così il sipario sull’esordio azzurro dopo 33 anni di purgatorio: un esame quello di oggi superato a pieni voti dal team di De Salvo.

Daniele Faranna

 

 

 

 

.

.


.

.

Seguici su Facebook

.

 
.

.

» ULTIME NEWS
I Convocati Azzurri
• In 24 per la sfida contro il Piacenza
Verso Piacenza-Novara
• alcuni elementi da valutare in vista della partenza
Alla scoperta del Piacenza
• Precedenti e probabile schieramento dei nostri avversari
Le ultime 5 tappe della "Regular Season"
• Tre trasferte e due in casa per gli azzurri
Novara al lavoro a Novarello
• il programma degli azzurri
Prevendita Piacenza-Novara
• Tutte le info per l'acquisto dei biglietti

DATE DA RICORDARE
Il Novara Calcio 1908 Ŕ fallito!
• Dichiarata fallita la societÓ di Pavanati e De Salvo
E' nato il NOVARA FC
• In mattinata la firma dell'atto notarile
Distrutti 113 anni di storia!
• Tanti i responsabili di questo scempio vergognoso
Il sogno si Ŕ avverato: SERIE A !!!
• Un traguardo storico
Ora non Ŕ piu' un sogno: SERIE B !!!
• Un lungo sogno che si Ŕ avverato

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato alla squadra di calcio della città di Novara e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara on line dal 2000 da un'idea di Carlo Magretti  -  email: redazione@forzanovara.net 
All Rights Reserved - Copyright
© 2000-2025