Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: sabato 06 marzo 2021 - 15:04 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.



NovaraChannel.Tv

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
24^puntata di "Azzurri in Radio"
• questa sera con Collodel, Tordini e Loris Boni
domenica 17 gennaio 2021 - 23:24
di Massimo Barbero

Ragazzi, di questo passo si retrocede... Anche i play out rischiano di essere un miraggio per una squadra che viaggia alla media di un punto ogni due partite.

I numeri nel calcio non mentono. Questo Novara aveva raccolto 12 punti nelle prime 6 partite di campionato (quando pure la panchina di Banchieri sembrava in pericolo… sigh).

Da allora ne abbiamo messi assieme 7 nelle restanti 13 giornate nelle quali abbiamo avuto una marcia da fanalino di coda del girone. La media punti del Banchieri bis è più bassa di quella dell’era Marcolini che già aveva peggiorato di molto lo score del primo Banchieri.

E’ stato un week end molto sofferto che ha visto tutte le squadre impelagate nei bassifondi fare risultato. Tutte tranne noi ovviamente.

La cosa drammatica è che si sta andando verso il precipizio senza che nessuno faccia nulla per invertire la rotta. Siamo giunti all’alba del 18 gennaio senza che un solo giocatore sia arrivato a rinforzare la rosa azzurra. E’ partito Sbraga e forse a breve partirà anche Cisco… ma nessun elemento è stato ingaggiato in entrata. E’ davvero difficile capire questa strategia dirigenziale di attesa in un momento tanto delicato.

Gli ottimisti ad oltranza continuano a vederci l’anticamera di un passaggio societario imminente. Io, molto più realisticamente, annuso solo l’obiettivo di ridurre i costi in qualsiasi maniera. Ridurre i costi ad oltranza a costo di sprofondare in serie D. Un disastro che nessuno è mai riuscito a compiere in 112 anni di storia azzurra.

Ha ragione l’amico Paolo Molina: a Como siamo stati più sfortunati che brutti. Un pareggio avrebbe meglio rispecchiato l’andamento di una gara da sbadigli. Però alcuni segnali sono comunque inquietanti. Il Como ha trovato il gol (rigore un po’ generoso?) al primo vero affondo di una gara giocata al piccolo trotto. Da quel momento in poi i nostri avevano circa un’ora di gioco per risalire la china, ma solo nei minuti di recupero abbiamo costretto Facchin a compiere una parata determinante sulla spizzata aerea di Cisco.

Quali le differenze tra due squadre divise da ben 18 punti in classifica (con i lariani che hanno pure una gara in meno)? Apparentemente impercettibili. Però il Como è riuscito a guadagnarsi due calci di rigore perché in area avversaria ci è andato molto più di quanto non sia riuscito a fare un Novara che ricorreva sistematicamente al possesso palla ed al lancio lungo, facile preda dei difensori avversari.

Che fare ora? Innanzitutto blindare il mercato in uscita. Chi fa parte del progetto deve togliersi dalla testa l’idea di poter partire nei prossimi 15 giorni perché altrimenti le gare con Pro Vercelli e Lucchese ci regaleranno altre sofferenze difficili da gestire.

Poi dare un’accelerata alle trattative per portare a casa il minimo indispensabile (un terzino, un centrocampista ed un attaccante) e presentarci all’ultimo giorno di affari (a 48 dallo scontro diretto con la Giana) senza l’ansia di dover concludere delle operazioni a qualunque costo.

Credo che in campo ci debba andare una squadra razionale, corta e ben organizzata. Ripartire da un sobrio 4-4-2 potrebbe essere la base per un Novara almeno dignitoso, capace di non lasciare la punta centrale al proprio destino come invece è avvenuto al “Sinigaglia”.

In questo senso è di fondamentale importanza il recupero di un elemento come Piscitella in grado di svolgere la doppia fase sulla corsia esterna. Negli ultimi tre mesi abbiamo provato tutti i moduli possibili, perché non ricominciare dal più semplice?Il trittico di partite contro Pro Vercelli, Lucchese e Giana ci darà delle risposte.

Se rimarremo a secco di vittorie anche nei primi tre confronti del girone di ritorno allora l’ultimo posto sarà un rischio concreto (e non solo uno spauracchio per cassandre).

E’ bene che i giocatori prendano coscienza di questa situazione e reagiscano di conseguenza. Sarebbe bruttissimo legare il loro nome al punto più basso della storia del Novara Calcio. Non lo meriterebbero coloro che ci hanno regalato momenti esaltanti in un recente passato né tantomeno i giovani del vivaio che ora militano in prima squadra.

C’è un girone intero, 19 partite, per porre rimedio a questa situazione, proviamoci prima di trovarci a versare lacrime amare. Il derby può essere l’occasione per una svolta nella partita tradizionalmente più sentita. Oggi, senza pubblico e con la nostra attuale posizione di classifica, non è nemmeno una sfida particolare, ma una gara da vincere come le altre 18 che ci attendono da qui al 25 aprile.

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

.

 Seguici su Facebook

.

 
.

 Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.

.

» Ultime News
Banchieri: "Dobbiamo fare molta attenzione al Lecco"
• Queste le parole del mister alla vigilia di Novara-Lecco
Novara-Lecco su Azzurra FM!
• domenica pomeriggio dalle ore 17:00
Designazione arbitrale
• Scelta la quaterna di Novara-Lecco
Decisioni Giudice Sportivo
• 2 squalificati in casa azzurra
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero
24^puntata di "Azzurri in Radio"
• questa sera con Collodel, Tordini e Loris Boni
"Giallo" al Moccagatta!
• espulso Bortoletti al termine del match?
Risonanza Magnetica per Andrea Cagnano
• dopo l'infortunio al ginocchio


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                                      Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2021  -  email: redazione@forzanovara.net 
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel