Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Primavera

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: giovedì 16 settembre 2021 - 15:11 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso

.
.
.PP
..P


.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.


L'editoriale Azzurro
Articoli correlati
Conosciamo meglio...l'Asti
• Probabile formazione degli avversari di domenica
Prossimo avversario: l'Asti
• La storia dei nostri prossimi avversari
domenica 24 maggio 2020 - 09:30
di Massimo Barbero

La settimana che sta per chiudersi ha fatto registrare la resa ormai totale del presidente Ghirelli e di quasi tutta la Lega Pro all’incubo Covid.

Ripetere già oggi ai quattro venti, con assoluta sicurezza, che non ci sono le condizioni per giocare nemmeno un play off tra due mesi o due mesi e mezzo vuol dire fare intendere che ben difficilmente il nostro calcio potrà riprendere anche a settembre, ottobre e via discorrendo…

Intendiamoci, ritengo che la Figc avrebbe dovuto rispettare la volontà della stragrande maggioranza della società di Lega Pro e sancire la fine del campionato ‪2019-2020‬ riservandosi di provvedere in ordine a promozioni e retrocessioni la cui decisione non può essere di spettanza di una singola lega.

Detto questo credo che Gravina sia tutt’altro che uno sprovveduto. Sapeva bene quale reazione avrebbe suscitato il suo “se possibile andate avanti a giocare” ed ha agito di conseguenza.

Forse da questa “ritirata di massa” avrà un argomento in più per dividere le società di C in club vicini alle grandi che pur di continuare a scendere in campo saranno disposte a sottoporsi ad oneri ulteriori ed incombenti sanitari… E di contorno una massa di club da ridurre al semiprofessionismo che, come i dilettanti, riprenderanno a giocare se e quando si potrà.

Da qui più che la paventata B a 40 squadre nascerà una C (o se preferite una C1) di 20 squadre. Quali i criteri per entrarci: classifica e media punti o piuttosto strutture, garanzie economiche ed impegno ad attivarsi nel rispetto dei pur onerosi protocolli sanitari? E riuscirà a starci dentro il Novara?

Ogni sabato sera accingendomi a scrivere l’editoriale penso che stiamo per entrare nella settimana decisiva… che da qui a qualche giorno finirà lo stucchevole rimbalzo di opinioni e dichiarazioni tra Gravina e Spadafora con in mezzo Cairo, Cellino e Lotito e qualche benpensante. Forse stavolta ci siamo davvero. Forse il 28 maggio si capirà definitivamente se la A (e magari la B) potrà ripartire o no ed il Consiglio Federale prenderà decisioni definitive su riforma di campionato e prossimo futuro.

Nel frattempo da Novarello non arrivano certo belle notizie.

L’addio a Borghetti (una non smentita equivale ad una indiretta conferma) pone una pesante zavorra sul futuro azzurro perché in questo momento, ancor più che in altri, ci sarebbe bisogno di certezze. E quali migliori garanzie potrebbero arrivare se non dall’uomo che ha retto il vivaio dal 2011 in poi assicurando qualità e competitività anche quando l’appeal della prima squadra ha cominciato a calare vistosamente.

Borghetti ha tutto in mano e sarebbe pronto a riattivare i fili nonappena vi fosse il segnale che si può tornare in campo, che si può riprendere un attività sportiva quasi normale. Ci sarà tempo per i saluti e per i ringraziamenti (se davvero sarà così) per adesso non ci resta che attendere.

Di certo la nuova proprietà è subentrata nel peggior momento storico possibile per rilevare una società di calcio e qualsiasi giudizio non può che rimanere sospeso come il tempo che stiamo vivendo.

Purtroppo questi giorni ci lasciano la tristezza per l’improvvisa scomparsa di Georges Firinu, tra le sue tante attività anche al servizio del Novara Calcio. Una brutta notizia dopo la gioia vera provata per il ritorno a casa dell’amico Piero che segna la fine di un incubo per lui e la sua cara Marinella

Continuiamo a sperare in tempi migliori…

Forza Novara sempre!!!

Massimo Barbero

.

......

..

.

 Seguici su Facebook

.

 
.

.

.

» Ultime News
L’unione fa la forza!
• Domenica si parte, uniamoci tutti insieme alla nostra squadra
I^puntata di "Azzurri in Radio"!
• questa sera dalle 19.05 alle 20.00 su Azzurra FM...
Verso l'apertura della campagna abbonamenti...
• ...e della vendita dei biglietti del Novara FC
Conosciamo meglio...l'Asti
• Probabile formazione degli avversari di domenica
Prossimo avversario: l'Asti
• La storia dei nostri prossimi avversari
Maikol Benassi è un giocatore del Novara FC
• Arriva a titolo definitivo, contratto fino a giugno 2022
Novara FC: in arrivo Maikol Benassi
• Esperto difensore ex Lucchese
Calciomercato azzurro verso la conclusione
• Possibile un ulteriore innesto a centrocampo


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



  Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                                    Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara on line dal 2000 da un'idea di Carlo Magretti  -  email: redazione@forzanovara.net 
All Rights Reserved - Copyrighht
© 2000-2025