www.forzanovara.net - sito non ufficiale on-line dal 12.09.2000

Home

Risultati

Classifica

Calendario

La Rosa

Tecnici

Società

Storia

Stadio

Link

Muro 

Redazione

 Cerca articolo: Sito Web

Ultimo aggiornamento: martedì 18 febbraio 2020 - 19:00 10 ultimi articoli pubblicati Fai di questo sito la tua Homepage Inviaci una e-mail

» News

   Novara Calcio
   Rubriche
   Interviste
   Info dalla Società
   Calciomercato
   News dai Tifosi
   Archivio foto
   Comunicati Lega
 

» Novara Calcio

 Le partite Azzurre 

 Archivio Campionati

 Protagonisti Azzurri

 La Curva Nord



La tabaccheria del tifoso
.


Dr. Andrea Clementoni - Chiropratico

.
.

» Archivio News
LunMarMerGioVenSabDom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29


.

» Sondaggio
Sei soddisfatto dal calciomercato?

SI
NO






.
Seguici su Twitter

Il punto della 10a Giornata
Articoli correlati
Il Fedelissimo di Novara - Pisa
• Leggilo qui in anteprima
Novara - Empoli: i precedenti
• uno sguardo ai match del passato
domenica 25 ottobre 2009 - 22:44
di Giovanni Chiorazzi

Con un successo importante, impegnativo ma al tempo stesso legittimo, il Novara torna in vetta alla classifica in attesa di conoscere l’esito del posticipo di domani fra Monza e Cremonese.

La vittoria odierna, che permette agli azzurri di allungare il passo sulle dirette avversarie (con ben nove punti di vantaggio, dall’ultima posizione utile per accedere ai play-off), è maturata a fronte di una buona prestazione da parte di tutti i giocatori di Tesser. A mio avviso la migliore (fino ad ora) di tutte le gare disputate al “Silvio Piola”.

Gli ospiti, venuti a Novara con il chiaro intento di ottenere un risultato favorevole, hanno ben impressionato per la solidità dimostrata e per l’ottima determinazione con la quale sono scesi in campo.  

Di tutti gli avversari fin qui affrontati dal Novara, la squadra umbra è parsa quella più consistente e similare a quella azzurra, per le ottime qualità tecniche dimostrate da alcuni giocatori. Ne è scaturita una gara molto bella, emozionante e giocata in modo aperto da entrambe le formazioni. Una partita incerta fino all’ultimo, a fronte di un primo tempo giocato in modo molto ordinato dal Novara, che ha concesso poco e corso i pericoli maggiori soltanto su palle inattive, dove il Perugia si è confermato avversario molto pericoloso. Nella ripresa gli ospiti hanno saputo però reagire da squadra di categoria superiore, al punto da giungere al pareggio e costringere la formazione di Tesser a modificare nuovamente il proprio assetto, troppo arretrato dall’inizio del secondo tempo. La sorpresa più positiva della giornata resta una crescita tangibile a centrocampo. Nonostante l’assenza di Juliano, infatti, uno strepitoso Shala (il suo sviluppo è in costante aumento di gara in gara) e l’impiego di Porcari in una posizione più arretrata, hanno contribuito ad irrobustire tutto il reparto. Non appare un caso che con l’uscita dal campo del forte centrocampista svizzero del Novara, costretto a lasciare per un leggero infortunio, la manovra centrale degli azzurri si sia indebolita lasciando più campo agli avversari. A completare il “rombo” di centrocampo Rigoni e Motta, che hanno offerto una prestazione superiore ed hanno confermato il loro reale valore, un autentico “lusso” per la categoria. In avanti la scelta di affidarsi subito a Gonzales, in aggiunta a Bertani, ha offerto molta velocità nelle azioni offensive, ma forse la soluzione impiegata non appare ancora come la migliore a disposizione. Per capitan Rubino, oggi partito dalla panchina ed entrato nell’ultimo quarto d’ora, una gara dal sapore “particolare”, considerando che il forte attaccante barese del Novara aveva indossato in precedenza proprio la maglia del Grifone. In difesa qualcosa di troppo si è forse concesso, ma ad onor del vero va sottolineato che Bondi e Del Core erano sicuramente da considerarsi “clienti” scomodi…

Anche se la rete decisiva è giunta su rigore a tre minuti dalla fine, il successo del Novara appare meritato, sia per quanto potuto osservare nel corso di tutta la partita, sia perché è piaciuta molto la perseveranza della squadra nel crederci fino alla fine. Una dimostrazione di carattere che, alla decima giornata ormai, con sette vittorie e tre pareggi, la miglior difesa del girone (solo sei le reti al passivo) ed il primato di unica formazione ancora imbattuta, non può più rappresentare un caso, ma solo una stupenda realtà per tutti i tifosi azzurri.

Unico neo di questa giornata memorabile è risultata l’espulsione comminata dall’arbitro a Gheller, la quale sommata alla squalifica che dovrà scontare Lisuzzo (oggi ammonito e già in diffida) e la condizione precaria di Tombesi (che l’ha costretto ad uscire anzitempo), potrebbe costringere Tesser a dover rivoluzionare tutto il reparto arretrato nella prossima sfida in casa del Viareggio. A fini statistici va registrato il primo cartellino rosso a carico di un giocatore azzurro in questa stagione, ma anche la prima marcatura con la maglia del Novara di Shala, che porta così a sei il numero dei giocatori che hanno realizzato almeno una rete in campionato. La serie positiva di Rubino e compagni continua con ampia soddisfazione di tutti coloro che sono sempre stati vicino alla squadra, anche nei momenti meno felici, ma anche in chi si sta riavvicinando sempre più alla stessa, in funzione dei risultati ottenuti.

Come già ribadito in precedenza, questa importantissima vittoria segna il ritorno al vertice della classifica per il Novara. Il tutto ovviamente in attesa di conoscere se la Cremonese uscirà indenne dal “Brianteo” di Monza. Una vittoria dei grigiorossi farebbe scivolare nuovamente la formazione azzurra al secondo posto, ma un pareggio (o meglio ancora) una sconfitta, sancirebbe un meritato primato per la squadra di Tesser. Nel frattempo al terzo posto si conferma l’Arezzo, grazie al pareggio per 0-0 in casa del Como, che sembra aver assimilato al meglio l’esonero di Mister Di Chiara. Il Varese approfitta della sconfitta del Perugia, per allungare il passo in classifica di un punto dalla formazione umbra e portarsi in solitaria al quarto posto, in virtù del pareggio per 1-1 in casa della Pro Patria. Il Lumezzane ferma la Paganese sul proprio campo in un pareggio per 2-2, le cui marcature sono state messe a segno tutte nella prima frazione di gara. Termina con il medesimo risultato anche la sfida tra Figline e Lecco, ma in questo caso la partita è risultata più brillante ed incerta fino all’ultimo. Risale la china il Benevento, che ritrova il successo in casa del Pergocrema per 2-1, non senza qualche difficoltà. Il Foligno supera con un solo gol di scarto ed il minimo risultato di 1-0 un Sorrento, la cui posizione in classifica si fa decisamente preoccupante. Chiude l’analisi il pareggio a reti bianche fra Alessandria e Viareggio, quest’ultimo prossimo avversario degli azzurri.
La rivalità che sussiste fra le due tifoserie, per i trascorsi sportivi legati all’hockey su pista, renderà certamente ancor più spettacolare la sfida, che a prescindere dalla situazione che occuperà il Novara domenica ventura, si dimostrerà fondamentale per dare continuità a questo momento magico degli azzurri. Nel frattempo, stando attenti a non esaltarsi come giustamente proclama Tesser e la dirigenza azzurra, lasciateci godere questo momento, più che mai atteso e sperato da tutta la tifoseria azzurra, che oggi è tornata ad incitare con la proverbiale passione la squadra e, siamo certi, continuerà a farlo in modo sempre più intenso.  

Forza Novara sempre !

Giovanni Chiorazzi

 

 

.

Seguici su Facebook
.

Ore d'Oro

.

.

» Ultime News
Pro Vercelli, Petrovic: "Contro il Novara dobbiamo far meglio"
• Fonte: tuttoc
Verso Pro Vercelli-Novara
• il punto
Novara: Nico Schiavi fermato per 1 giornata
• dal giudice sportivo
Trasferta a Vercelli con il Coordinamento
• tutte le info
Programma Allenamenti Azzurri
• verso Pro Vercelli-Novara
Chi Sale/Chi Scende
• dopo Albinoleffe-Novara
L'analisi di mister Banchieri...
• ...al termine del match (il video)
L'editoriale Azzurro
• di Massimo Barbero


Dieci anni di gioie azzurre!
• 15 Giugno 2003: il Novara dopo un match vietato ai deboli di cuore, conquistò la promozione in C1...
Buon Compleanno Cuori Azzurri!
• Due anni fa la storica, stupenda promozione in serie A



NovaraChannel.Tv


 

» Newsletter


Iscriviti
Cancellati
 



 

 Visitatori Online:                                                                                                                                                                                                          Accessi Totali:

www.forzanovara.net - il primo portale dedicato al Novara Calcio e a tutti i suoi tifosi
© ForzaNovara - All Rights Reserved-Copyright © 2015-2020  -  email info@forzanovara.net
Sito ottimizzato per I.E.-Firefox-Opera-Netscape con risoluzione video 1024x768 pixel